Giomedia.it
CivilProtect2018
emergency live
Formazione EMO
Bollanti

vuoi qua la tua pubblicità?
  • Pescara, 50 feriti e 200 soccorritori: è la maxi esercitazione di emergenza sanitaria





    PESCARA. Saranno oltre 200 i volontari di Misericordia, Croce Rossa, 118, Protezione civile e poi unità dei Vigili del Fuoco e Polizia municipale.
    Si ritroveranno tutti domenica prossima, 16 giugno al primo Campus Formativo di emergenza sanitaria promosso proprio dalla Misericordia, ovvero una maxi-esercitazione che per una giornata intera mobiliterà tutta la zona circostante l’antistadio, che sarà completamente blindata.
    Ben 50 i figuranti che, truccati da veri professionisti, saranno i feriti da soccorrere e salvare da incidenti stradali, auto in fiamme o altre situazioni di assoluta emergenza, un campus che sarà anche test di valutazione per i volontari. Pescara ospiterà per la prima volta una tale iniziativa che comporterà un dispiegamento imponente di forze in campo, coinvolgendo decine di associazioni, al fine di verificare anche il grado di preparazione delle unità addette al primo soccorso in caso di necessità.
    Hanno presentato l’evento Carmelo Maimone, governatore della Misericordia di Pescara, Pietro Di Risio, comandante dei Vigili del Fuoco di Pescara, il maggiore Paolo Costantini per la Polizia municipale, e Vincenzo Lupi per il 118.
    All’interno del Campus verranno prefigurate varie situazioni che resteranno segrete sino all’ultimo perché saranno anche un test di valutazione dei volontari per verificare il loro effettivo grado di preparazione.
    «Come si può immaginare», ha spiegato l’assessore Berardino Fiorilli, «ci saranno feriti da estrarre da auto in fiamme o dalle lamiere contorte di vetture coinvolte in sinistri stradali, o situazioni simili. Il coordinamento degli interventi sanitari verrà affidato al 118 con i Vigili del fuoco; sarà presente anche l’elicottero per inscenare gli interventi dall’alto e poi la Croce Rossa».

    Il Campus verrà allestito dalle 13 alle 20, anche se la parte operativa dovrebbe partire intorno alle 16, nel piazzale dell’antistadio che sarà debitamente transennato e delimitato, con percorsi obbligati per coloro che prenderanno parte all’esercitazione, sino a via Elettra e via Marconi, tutte rigorosamente chiuse al traffico proprio per allestire quello che sarà una sorta di set con l’utilizzo di attrezzature complesse.
    La Misericordia ha messo in piedi una macchina organizzativa estremamente complessa che però mira a dimostrare come ormai anche l’istituto del volontariato non si affida più all’improvvisazione, ma cerca sempre più figure professionali preparate. Complessivamente saranno oltre 200 le persone che vedremo all’azione domenica. «Il 118 – ha spiegato il dottor Lupi – ha aderito con piacere all’evento che ci consentirà di verificare il grado di preparazione di quei volontari che ogni giorno si trovano a dover affrontare in strada le situazioni più disparate. E operativamente lavoreremo con le nostre équipe mediche per dimostrare quelle che sono le esigenze più comuni».
    «Una tale esercitazione – ha aggiunto il Comandante Di Risio -, che si svolgerà con la supervisione dell’amministrazione comunale, è fondamentale per incrementare il livello di coordinamento di tutte le forze in campo: questa volta privilegeremo l’aspetto del soccorso sanitario».
    A fornire simulatori e truccatori sarà la Croce Rossa «che metterà in campo – ha detto la responsabile Chiara Fois – ben 50 figuranti e 11 truccatori provenienti da tutta la regione. Parliamo di truccatori abituati a ricreare atmosfere cinematografiche quindi le situazioni di emergenza e soprattutto i feriti avranno un effetto particolarmente realistico e suggestivo».

    «Per la Misericordia di Pescara – ha spiegato il Governatore Maimone – quella di domenica sarà un vero test, una prova di valutazione personale, un modo per metterci in discussione per dimostrare che la formazione è comunque la chiave di volta perché i volontari diventino dei professionisti. In strada ci saranno ambulanze a sirene spiegate, frenate sull’asfalto, mezzi capovolti riproducendo i rumori delle lamiere, proprio per verificare il livello e la capacità di reazione a sangue freddo dei nostri ragazzi, sempre seguendo le indicazioni che vengono impartite e senza mai affidarsi all’istinto o allo shock».
    «Alla Polizia municipale – ha ricordato l’assessore Fiorilli – spetterà l’arduo compito di bonificare tutte le strade interessate dall’iniziativa blindando i percorsi individuati e comunque partecipando con i propri mezzi e uomini all’evento».

  • Gli ultimi sondaggi di Soccorritori.it

    Medico o Infermiere? (Voti: 26)

    1. Medico! (Voti: 13)

    2. Infermiere| (Voti: 13)

    l'eroina ritorna? (Voti: 17)

    1. non credo sia diffusa in zona (Voti: 4)

    2. pochi "tossici noti" sopravvissuti agli anni 80 (Voti: 3)

    3. pochi o tanti, di solito li gestisce il SERT (Voti: 0)

    4. alcuni episodi in zona (Voti: 0)

    5. credo ci sia un alto rischio (Voti: 10)

    come consideri il servizio emergenza (in generale) della tua zona? (Voti: 26)

    1. Il migliore possibile (tutti enti) (Voti: 2)

    2. Il migliore come 118, buono altri enti (VVF, PC, FFO) (Voti: 2)

    3. adeguato ma migliorabile (Voti: 15)

    4. sottodimensionato per enti NON 118 (Voti: 1)

    5. sottodimensionato 118 (Voti: 0)

    6. inadeguato (Voti: 6)

  • Social Network