Giomedia.it
REAS
Progetto Emergenza
emergency live
Formazione EMO
Bollanti

vuoi qua la tua pubblicità?
Pagina 5 di 6 PrimaPrima ... 3456 UltimaUltima
Risultati da 41 a 50 di 55

Discussione: Soccorso in montagna: tecniche, strategie, equipaggiamenti, formazione.

  1. #41
    Citazione Originariamente Scritto da galceti74 Visualizza Messaggio

    io son più forte a insegnarti dove si mangia bene!!!!
    Questo interessa anche a me!
    Questo interessa un po a tutti!!

  2. # ADS
    Spot
    Data Registrazione
    da sempre
    Messaggi
    Molti


     

  3. #42
    faggio
    Guest
    tralasciando per un attimo i ristoranti della val d'aveto volevo sentire le vostre esperienze (credo che sia in topic visto che si parla di formazione), in particolare sulla formazione aeronautica nel soccorso alpino: quanto spesso vi esercitate con l'utilizzo dell'elicottero (esclusi TE) ? con che enti? su cosa vi esercitate in particolare: hovering, verricelli, gestione barelle?

  4. #43
    Ciao,

    noi, in media, facciamo un'esercitazione con i gialloni e una con AM ogni anno. Questo "di base", poi a volte capitano altre occasioni con altre forze armate.
    Le esercitazioni prevedono tipicamente aggiornamento di procedure operative, sbarco\imbarco in hovering, sbarco\imbarco con verricello su terreno impervio, sbarco\imbarco con barella su terreno impervio.
    " L’ esperienza è ciò che ottieni quando non sei riuscito a ottenere ciò che volevi "

  5. #44
    Video sulle selezioni per il soccorso alpino https://youtu.be/15mJgY4DDgg

    Questo dovrebbe essere il minimo richiesto per tutti quelli che dicono di fare soccorso su terreno impervio (statali e non).

  6. #45
    Citazione Originariamente Scritto da Stravecchio De Vecchionis Visualizza Messaggio
    Video sulle selezioni per il soccorso alpino https://youtu.be/15mJgY4DDgg

    Questo dovrebbe essere il minimo richiesto per tutti quelli che dicono di fare soccorso su terreno impervio (statali e non).
    http://www.gdf.gov.it/concorsi/conco...0-allievi-sagf

    PROVE ATTITUDINALI AL SERVIZIO DI SOCCORSO ALPINO (S.A.G.F.)
    TABELLE DI ATTRIBUZIONE DEI PUNTEGGI

    Prova di marcia in montagna (1° giorno)
    I candidati devono completare un percorso di sola salita, con dislivello positivo compreso tra 600 e 900 metri e uno
    sviluppo in lunghezza compreso tra 2000 e 3000 metri, entro il tempo massimo stabilito di cui alla sottostante tabella. Il
    tracciato della prova, individuato nel sentiero denominato “Vertical Costolina”, nel comune di Ziano di Fiemme (TN),
    viene segnalato con appositi segnavia e/o cartelli indicatori.

    Prova di arrampicata in palestra di roccia (2° giorno)
    I candidati devono chiudere in continuità (non sono ammessi i cd. “resting”) un percorso di arrampicata sportiva su
    parete di roccia o artificiale della lunghezza compresa tra i 7 ed i 15 metri con difficoltà “5c” della scala francese.
    Ai fini della salvaguardia dell´incolumità fisica, i discenti non eseguono la prova da capo cordata, ma sono assicurati
    tramite una corda in tensione dall’alto (cd. “moulinette”).
    Gli interessati che hanno ottenuto l´idoneità possono chiedere di tentare percorsi di difficoltà maggiore, allo scopo di
    ottenere un punteggio incrementale.

    Prova di sci alpino in pista (3° giorno)
    I candidati devono eseguire due discese in pista: una con curve di raggio corto/medio ed una con curve di raggio
    medio/ampio.
    Le singole prove saranno precedute da una dimostrazione da parte di un istruttore.

    Prova facoltativa di discesa in corda doppia (3° giorno)
    I candidati devono allestire l’intera catena di assicurazione, eseguire le procedure di sicurezza e coprire un dislivello
    negativo dai 14 ai 40 metri su parete rocciosa o artificiale dimostrando di non aver timore dell’altezza e svolgere
    l’esercizio senza soluzione di continuità, seguendo la linea di massima pendenza.
    La prova sarà preceduta da una dimostrazione da parte di un militare del S.A.G.F..

    Eventuali ulteriori dettagli necessari sono disponibili nei PDF scaricabili all'indirizzo linkato, ivi inclusi ulteriori punteggi attribuibili qualora il concorrente abbia ottenuto qualifiche rilasciate da istituzioni riconosciute dalla GDF, quali CAI, CNSAS, IRC, EI etc eetc
    We say goodbye, but never let go
    We live, we die, 'cuz you can't save every soul
    Gotta take every chance to, show that you're the kinda man who;
    Will never look back, never look down,
    And never let go

  7. #46
    Citazione Originariamente Scritto da Lucadrago54 Visualizza Messaggio
    http://www.gdf.gov.it/concorsi/conco...0-allievi-sagf

    PROVE ATTITUDINALI AL SERVIZIO DI SOCCORSO ALPINO (S.A.G.F.)
    TABELLE DI ATTRIBUZIONE DEI PUNTEGGI

    Prova di marcia in montagna (1° giorno)
    I candidati devono completare un percorso di sola salita, con dislivello positivo compreso tra 600 e 900 metri e uno
    sviluppo in lunghezza compreso tra 2000 e 3000 metri, entro il tempo massimo stabilito di cui alla sottostante tabella. Il
    tracciato della prova, individuato nel sentiero denominato “Vertical Costolina”, nel comune di Ziano di Fiemme (TN),
    viene segnalato con appositi segnavia e/o cartelli indicatori.

    Prova di arrampicata in palestra di roccia (2° giorno)
    I candidati devono chiudere in continuità (non sono ammessi i cd. “resting”) un percorso di arrampicata sportiva su
    parete di roccia o artificiale della lunghezza compresa tra i 7 ed i 15 metri con difficoltà “5c” della scala francese.
    Ai fini della salvaguardia dell´incolumità fisica, i discenti non eseguono la prova da capo cordata, ma sono assicurati
    tramite una corda in tensione dall’alto (cd. “moulinette”).
    Gli interessati che hanno ottenuto l´idoneità possono chiedere di tentare percorsi di difficoltà maggiore, allo scopo di
    ottenere un punteggio incrementale.

    Prova di sci alpino in pista (3° giorno)
    I candidati devono eseguire due discese in pista: una con curve di raggio corto/medio ed una con curve di raggio
    medio/ampio.
    Le singole prove saranno precedute da una dimostrazione da parte di un istruttore.

    Prova facoltativa di discesa in corda doppia (3° giorno)
    I candidati devono allestire l’intera catena di assicurazione, eseguire le procedure di sicurezza e coprire un dislivello
    negativo dai 14 ai 40 metri su parete rocciosa o artificiale dimostrando di non aver timore dell’altezza e svolgere
    l’esercizio senza soluzione di continuità, seguendo la linea di massima pendenza.
    La prova sarà preceduta da una dimostrazione da parte di un militare del S.A.G.F..

    Eventuali ulteriori dettagli necessari sono disponibili nei PDF scaricabili all'indirizzo linkato, ivi inclusi ulteriori punteggi attribuibili qualora il concorrente abbia ottenuto qualifiche rilasciate da istituzioni riconosciute dalla GDF, quali CAI, CNSAS, IRC, EI etc eetc
    ragionando ad alta voce, mordendomi le mani per non aver più 26 anni da un bel pezzo e guardando il punteggio che viene assegnato per titoli, penso che forse il cnsas e i suoi membri (e lo dico senza volontà polemica), non sono poi quella banda di caciottari con l'hobby del supereroe che qualcuno vuole insinuare...

  8. #47
    Dalla selezione gdf hanno tolto la prova di scialpinismo e progressione su ghiaccio. Mah...

  9. #48
    Citazione Originariamente Scritto da Stravecchio De Vecchionis Visualizza Messaggio
    Dalla selezione gdf hanno tolto la prova di scialpinismo e progressione su ghiaccio. Mah...
    per adeguarci al global warming

  10. #49

    OLTRE 3000 MESSAGGI

    L'avatar di Giosuè
    Data Registrazione
    Sep 2010
    Località
    Lago di Como
    Messaggi
    5.445
    Citazione Originariamente Scritto da Stravecchio De Vecchionis Visualizza Messaggio
    Dalla selezione gdf hanno tolto la prova di scialpinismo e progressione su ghiaccio. Mah...
    Anche per chi poi andrà a lavorare al fresco?

  11. #50
    Citazione Originariamente Scritto da Giosuè Visualizza Messaggio
    Anche per chi poi andrà a lavorare al fresco?
    è anche vero che quelli che passano il concorso non sono automaticamente soccorritori, ma devono farsi un discreto mazzo (a quanto mi dice un mio amico sagf) e un po' di mesi di addestramento full time a predazzo... però si, una cascata o un canale ci stavano, e invece che la prova di corsa in montagna una bella pellata di 6-800 metri l'avrei messa, ma sono pareri personali

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •