Giomedia.it
CivilProtect2018
emergency live
Formazione EMO
Bollanti

vuoi qua la tua pubblicità?
Pagina 5 di 5 PrimaPrima ... 345
Risultati da 41 a 48 di 48

Discussione: luci di crociera delle ambulanze

  1. #41
    E coi camionisti come facciamo? Per strada si incontrano certi alberi di natale..

    Citazione Originariamente Scritto da Peppino321123 Visualizza Messaggio
    Esse infatti non sono menzionate nell'art. 151 (definizioni relative alle segnalazioni visive e all'illuminazione dei veicoli a motore e dei rimorchi) e nell'art. 153 comma 9 si dice che "È vietato l'uso di dispositivi o di altre fonti luminose diversi da quelli indicati nell'art. 151. "
    http://www.soccorritori.it/image.php?type=sigpic&userid=1479&dateline=1366727  989

  2. # ADS
    Spot
    Data Registrazione
    da sempre
    Località
    Italia
    Messaggi
    Molti
     

  3. #42

    OLTRE 3000 MESSAGGI
    L'avatar di Giosuè
    Data Registrazione
    Sep 2010
    Località
    Lago di Como
    Messaggi
    5.680
    Citazione Originariamente Scritto da MaggioreFantasma Visualizza Messaggio
    E coi camionisti come facciamo? Per strada si incontrano certi alberi di natale..
    Non sono in regola (art. 153 e 72 del CDS).

    Comunque, anche lo fossero, la barra con le luci blu è un dispositivo "particolare" e viene normato dal 151cds e dal 177cds. Non sono la stessa cosa la barra e l'eventuale led messo sul cruscotto.

  4. #43
    Citazione Originariamente Scritto da Giosuè Visualizza Messaggio
    Non sono in regola (art. 153 e 72 del CDS).

    Comunque, anche lo fossero, la barra con le luci blu è un dispositivo "particolare" e viene normato dal 151cds e dal 177cds. Non sono la stessa cosa la barra e l'eventuale led messo sul cruscotto.
    Alcuni LED blu (nomi, croci e santini) messi sul cruscotto dai camiionisti da lontano sembrano tanto veicoli di emergenza con la modalità a crociera...

  5. #44
    EEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEH!!!!!!
    (=appunto)

    Non ho la laurea in legge ma noto che nel Codice c'è quella parola, "lampeggiante", che determina la modalità di emissione della luce. Una luce blu fissa è diversa da una luce blu lampeggiante. Per gli indicatori di direzione c'è scritto espressamente che devono essere a luce arancione INTERMITTENTE.

    Art. 151 c.d.s - comma p-sexies: segnalazione visiva a luce lampeggiante blu: il dispositivo supplementare installato sui motoveicoli e sugli autoveicoli di cui all'articolo 177; (notare il "comma sexy")
    Art. 177 c.d.s.: Soggetti legittimati all’utilizzo dei dispositivi supplementari di segnalazione visiva a luce lampeggiante blu

    Visto che si parla sempre di luce LAMPEGGIANTE, se non è LAMPEGGIANTE non è la stessa luce citata nel 151 "sexy" e nel 177.

    Quindi se le "luci di crociera" non sono previste dal CDS, e non si possono utilizzare luci non previste dal CDS, non le può usare NESSUNO, nemmeno le forze di polizia.
    Qua con un buon avvocato se lo 'nculamo. Però se va male te se 'ncula.
    (cit. ---> ) https://youtu.be/aTrDLwj9uV4
    http://www.soccorritori.it/image.php?type=sigpic&userid=1479&dateline=1366727  989

  6. #45

    OLTRE 3000 MESSAGGI
    L'avatar di Giosuè
    Data Registrazione
    Sep 2010
    Località
    Lago di Como
    Messaggi
    5.680
    Bisogna vedere come è omologata la barra, secondo me...e tutto ció che non rientra nel 151cds è illegale, quindi...

  7. #46
    ..."barra omologata"... aaaah qua si apre un bel capitolo...
    Forse per omologare le barre - e le centraline delle sirene - basta che abbiano quanto previsto dal CDS, cioè "luce lampeggiante blu" la barra, e "la bitonale" la centralina sirena.

    Gli extra (luci fisse blu, luci bianche avanti, luci arancioni dietro, luci laterali bianche per le barre, tutti i suoni del mondo per le sirene) sono un "tutto compreso" che io che produco il software o ti disattivo, o ti dico semplicemente "non è disattivabile: non lo usare"- Qua entriamo nel capitolo "omologazioni" che è un'altra storia.

    Tutte quelle circolari sulla "modalità crociera delle luci blu" che qualcuno ha citato sono sempre riferite a "uso dei LAMPEGGIANTI in servizi non urgenti di istituto". C'è sempre scritto "lampeggiante". E' che noi oggi chiamiamo "luci di crociera" le barre led fisse. Loro invece parlano di "uso dei lampeggianti in modalità (di movimento) di crociera".

    Ma la legge vale per tutta la fauna con le luci blu sul tetto, pure i Polizist.

    Comunque se ne era già parlato.
    http://www.soccorritori.it/image.php?type=sigpic&userid=1479&dateline=1366727  989

  8. #47
    Buon giorno colleghi ed amici. Confesso che non mi attendevo un feedback così corposo ma, come spesso accade, per certi aspetti si tende a "sbordare" dall'oggetto della discussione. Tantè che Giosuè nella suo intervento del 17 agosto ha "ri-puntualizzato" la mia domanda.
    Dalla disamina della famosa circolare del MIT - prot. 7119 del 22.03.2016 inviata alla CO.E.S. ITALIA già nell'oggetto indica, a parere mio e di un collega (peraltro appartentente alle forze dell'ordine), che l'estensore della nota non ha inteso pienamente la problematica de quo.
    Ovviamente per avere la certezza di quanto mi permetto di scrivere dovremmo leggere attentamente il quesisto inviato dalla associazione sindacale.
    Ciò premesso prendo atto del fatto che qualche centrale operativa 118 (opps...112 scusatemi) emetta direttive "proprie" sull'utilizzo delle luci lampeggianti e sirena in maniera del tutto non conforme al dettato dell'articolo 177 del CdS il cui contenuto è chiaro e limpido e non permette, a mio parere, alcuna diversa interpretazione. Poi come ho potuto lettere trovi il mondo intero!

    Recentemente, nel corso di una riunione operativa indetta dai responsabili della centrale operativa 118 di Udine, è stato ribadito chiaramente che:

    - le luci lampeggianti e le sirene si utilizzano solo nel codice gravità previsto (giallo o rosso) ed assegnato ad inizio misione dalla centrale;
    - la conferma del codice di rientro, eventualmente modificato dall'IP o medico a bordo, deve essere sempre comunicata via radio alla centrale unica;
    - la sirena da utilizzare è solo ed esclusivamente quella bitonale, e ciò a QUALSIASI ora della giornata (non si ammettono deroghe quali..."alle
    4 del mattino non si disturba la gente che sta dormendo"...."nei tratti senza traffico apparente" e via dicendo.
    - laddove il medico o IP decidesse una "modifica innaturale del codice" atta alla protezione del paziente, sarà obbligo dell'autista concordare una variazione del codice missione da comunicare sempre alla centrale unica.

    Quindi, fatte salve le precisazioni operative della nostra centrale che nell'abito delle disposizioni di legge rispecchiano appieno l'art. 177 del Cds, senza alcuna certezza in merito, spengo le luci di crociera. Grazie a tutti ed un buon fine settimana

  9. #48
    Citazione Originariamente Scritto da granduca Visualizza Messaggio
    Buon giorno colleghi ed amici. Confesso che non mi attendevo un feedback così corposo ma, come spesso accade, per certi aspetti si tende a "sbordare" dall'oggetto della discussione. Tantè che Giosuè nella suo intervento del 17 agosto ha "ri-puntualizzato" la mia domanda.
    Dalla disamina della famosa circolare del MIT - prot. 7119 del 22.03.2016 inviata alla CO.E.S. ITALIA già nell'oggetto indica, a parere mio e di un collega (peraltro appartentente alle forze dell'ordine), che l'estensore della nota non ha inteso pienamente la problematica de quo.
    Ovviamente per avere la certezza di quanto mi permetto di scrivere dovremmo leggere attentamente il quesisto inviato dalla associazione sindacale.
    Ciò premesso prendo atto del fatto che qualche centrale operativa 118 (opps...112 scusatemi) emetta direttive "proprie" sull'utilizzo delle luci lampeggianti e sirena in maniera del tutto non conforme al dettato dell'articolo 177 del CdS il cui contenuto è chiaro e limpido e non permette, a mio parere, alcuna diversa interpretazione. Poi come ho potuto lettere trovi il mondo intero!

    Recentemente, nel corso di una riunione operativa indetta dai responsabili della centrale operativa 118 di Udine, è stato ribadito chiaramente che:

    - le luci lampeggianti e le sirene si utilizzano solo nel codice gravità previsto (giallo o rosso) ed assegnato ad inizio misione dalla centrale;
    - la conferma del codice di rientro, eventualmente modificato dall'IP o medico a bordo, deve essere sempre comunicata via radio alla centrale unica;
    - la sirena da utilizzare è solo ed esclusivamente quella bitonale, e ciò a QUALSIASI ora della giornata (non si ammettono deroghe quali..."alle
    4 del mattino non si disturba la gente che sta dormendo"...."nei tratti senza traffico apparente" e via dicendo.
    - laddove il medico o IP decidesse una "modifica innaturale del codice" atta alla protezione del paziente, sarà obbligo dell'autista concordare una variazione del codice missione da comunicare sempre alla centrale unica.

    Quindi, fatte salve le precisazioni operative della nostra centrale che nell'abito delle disposizioni di legge rispecchiano appieno l'art. 177 del Cds, senza alcuna certezza in merito, spengo le luci di crociera. Grazie a tutti ed un buon fine settimana
    Una sola precisazione.
    L'art. 177 dice soltanto che :
    1. L'uso del dispositivo acustico supplementare di allarme e, qualora i veicoli ne siano muniti, anche del dispositivo supplementare di segnalazione visiva a luce lampeggiante blu è consentito ai conducenti degli autoveicoli e motoveicoli adibiti a servizi di polizia o antincendio e di protezione civile come individuati dal Ministero delle infrastrutture e dei trasporti su proposta del Dipartimento della protezione civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri, a quelli del corpo nazionale del soccorso alpino e speleologico del Club Alpino Italiano, nonché agli organismi equivalenti, esistenti nella regione Valle d'Aosta e nelle province autonome di Trento e Bolzano, a quelli delle autoambulanze e veicoli assimilati adibiti al trasporto di plasma ed organi, solo per l'espletamento di servizi urgenti di istituto
    ...omissis...
    La definizione di servizi urgenti è lasciata agli "istituti" che nel caso del soccorso sanitario è l'ente deputato dalla regione, per la Lombardia, per esempio, è AREU. Per cui, in questo caso AREU decide quali sono i servizi urgenti e quindi quando usare i lampi e la sirena. Paradossalmente AREU (o chi per lei nelle altre regioni) potrebbe decidere che anche i codici bianchi sono servizi urgenti ed emanare una direttiva in tal senso, e quindi autorizzare i lampi e le sirene anche su tale codice.

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •