Giomedia.it
REAS
Progetto Emergenza
emergency live
Formazione EMO
Bollanti

vuoi qua la tua pubblicità?
Pagina 1 di 6 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 54

Discussione: Scenario: mi manca un po' il respiro

  1. #1

    Scenario: mi manca un po' il respiro

    Buongiorno a tutti! Vi propongo uno scenario che spero possa interessarvi e che potrete affrontare secondo le vostre competenze: chi come MSB, chi come MSI, chi come MSA.

    Sono le 15.40 di un fresco giovedì di fine settembre quando squilla il telefono della centrale: "Ciao. Ti mando in via Caio 234 quinto piano per un codice G03K (giallo respiratiorio in casa). Un uomo di 75 anni diabetico con difficoltà respiratoria. Fammi sapere."

    Il target è vicino, in 5 minuti siete sul posto.

    Vi aspetta la figlia dell'uomo: "Mio padre sta molto male, ho chiamato il suo nefrologo e ha detto che crede sia colpa dei reni..."

  2. # ADS
    Spot
    Data Registrazione
    da sempre
    Messaggi
    Molti


     

  3. #2

    OLTRE 3000 MESSAGGI

    L'avatar di Giosuè
    Data Registrazione
    Sep 2010
    Località
    Lago di Como
    Messaggi
    5.444
    Buonasera Gbas

    Iniziamo..

    A parte discorsi di sicurezza ecc..come colpo d'occhio appena arriviamo che impressione abbiamo? Cosa vediamo?

    Poi ABC primario ben fatto..

  4. #3
    Citazione Originariamente Scritto da Giosuè Visualizza Messaggio
    Buonasera Gbas

    Iniziamo..

    A parte discorsi di sicurezza ecc..come colpo d'occhio appena arriviamo che impressione abbiamo? Cosa vediamo?

    Poi ABC primario ben fatto..
    Vediamo un uomo di dimensioni notevoli, alto e obeso, supino su di un letto con materasso anti decubito. Pallido, non reagisce attivamente al vostro arrivo. Ha un mascherina dell'ossigeno senza reservoire sulla faccia.

    A:vie aeree pervie. Coscienza V/AVPU
    B: tachipnea, respiro rumoroso, spezzato e gorgogliante. FR: 30/min; SpO2: 75% con O2 8L.
    C:cute pallida e sudata, estremità fredde. Polso radiale flebile, tachicardico, aritmico. FC: 175/min; PAO: 90/50 mmHg

    Se volete altre informazioni sarò ben contento di darvele, nel frattempo potete iniziare ad agire.

  5. #4

    OLTRE 3000 MESSAGGI

    L'avatar di Giosuè
    Data Registrazione
    Sep 2010
    Località
    Lago di Como
    Messaggi
    5.444
    "Merda".

    Confermerei il mezzo avanzato il più in fretta possibile + pompieri o polizia. Poi boh, il materasso antidecubito è un disastro per mobilizzare il paziente. Lo metterei seduto e assisterei la ventilazione con AMBU e alti flussi cercando di garantire più volumi possibile sgravando il peso del suo torace/addome dai suoi polmoni/diaframma.

    Penserei nuovamente "merda" e metterei monitor 4 (e poi 12 in base a quello che vedo) + due placche defi.

    Glicemia.

    Intanto ci si informa sull'anamnesi e su cosa sia successo.

    "Merda"

    Farei preparare il materiale per una via venosa...e a seconda di quanto è obeso manderei il collega a prendere il Lucas.

    Quanto pesa? Così per far due calcoli di eventuali farmaci e presidi per l'evacuazione? C'è l'ascensore?

    "Merda".

  6. #5
    Citazione Originariamente Scritto da Giosuè Visualizza Messaggio
    "Merda".
    Concordo

    Cos'ha portato la figlia a chiamare il 118? Quali patologie ha il padre? (a naso una irc o una nefropatia diabetica, visto che ha detto di aver chiamato il nefrologo...)
    Anamnesi, farmaci (e relativa aderenza alle cure e alle visite)

    Eventualmente, tachipnoico "semplice" o ha un respiro patologico?
    L'uomo che sussurra alle ambulanze... E ottiene una risposta

  7. #6
    Auscultazione torace (cuore e polmoni)
    Dolore toracico? Le giugulari si vedono o è troppo obeso?
    Oltre alle estremità fredde, ci sono altre alterazioni degli arti (edemi, dolore, ulcere...)?

    Anamnesi: patologie passate, complicanze del diabete (nefropatia, neuropatia, vasculo e cardiopatie) medicine, esami per capire come sta procedendo il trattamento. Come mai aveva già l'ossigeno in casa?

    Poi prendiamo due belle vene, preleviamo i campioni, e continuiamo ossigeno, La saturazione migliora?

    Prenderei anche una T°, non si sa mai con diabete e sensorio alterato...
    Ultima modifica di Dr.Stein; 05-10-2017 alle 10:51
    Ciao

  8. #7
    A quanto dista L ospedale più vicino? Intanto O2 ad alti flussi cerchiamo di alzare il paziente e vedere se respira meglio.. Diverse cose mi vengono in mente visto i parametri vitali, sepsi, edema polmonare, insufficienza renale. L ECG che dice? Tachicardia a complessi larghi con paziente critico? Elevazioni ST? Che equipaggio c'è sul paziente se MSB richiederei MSA immediatamente. Intanto oltre a cavi ECG metterei anche le piastre visto che FC e' molto elevate e potrebbe essere in peri arresto cardiaco.. la glicemia e temperatura e' stata presa??
    Ultima modifica di mad doctor; 05-10-2017 alle 14:19

  9. #8
    Io invece di aiutare le respirazioni con L ambu valuterei più all utilizzo della CPAP

  10. #9
    Lo mettete semiseduto, con ossigeno ad alti flussi.

    A: come prima
    B: tachipnea marcata con forti rumori respiratori e gorgoglii. All'auscultazione sentite crepitii marcati. FR: 30/min; Sp02: 78% in O2 15L/min
    C: come sopra. Avete per ora attaccato i quattro elletrodi del monitor. FC: 178/min, aritmica, elevazione ST marcata in aVf, rilevabile anche in II, III. Volete 12 derivazioni?
    D: V/AVPU, ma totale disorientamento
    E: gonfiore arti inferiori, piedi amputati due mesi fa a causa del diabete. Temperatura corporea: 36,9°

    A: nessuna allergia
    M: insulina, anti-ipertensivi, anticoagulanti,antiaritmici, dialisi per insufficienza renale cronica, seguito da infermieri domiciliari per terapia associata alla dialisi.
    P: diabete tipo I, insufficienza renale cronica, fibrillazione atriale, IMA sette anni fa.
    E: da 40 min difficoltà respiratoria in paziente normalmente in ossigenoterapia per obesità e difficoltà repiratoria pregerssa. Peggioramento negli ultimi minuti. Dopo consulto telefonico con nefrologo optato per chiamata al 118. Negano dolore toracico, paziente non in grado di palare o rispondere.

    Il paziente pesa 180 chili ed è alto 1,90. Due vene prese.

    Per il supporto respiratorio come procedete? Osiigeno, AMBU o CPAP?

    Se siete MSB la centrale vi comunica che MSA è in arrivo con uno stimato di 10 minuti. Se siete MSA vi chiedono se serve supporto per il trasporto.

    Ospedale a 10 minuti in sirena.
    Ultima modifica di gbas; 05-10-2017 alle 16:04

  11. #10

    OLTRE 3000 MESSAGGI

    L'avatar di Giosuè
    Data Registrazione
    Sep 2010
    Località
    Lago di Como
    Messaggi
    5.444
    Quindi un possibile ima inferiore/destro (st in II rispetto a III è più alto?). Si, decisamente 12 derivazioni. Sinusale o FA?

    Aspetterei pompieri, polizia o chiunque possa aiutarmi ad evacuare.

    Andrei di ventilazione assistita con ambu. E voglio MSA + braccia forti.
    Ultima modifica di Giosuè; 05-10-2017 alle 17:28

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •