Giomedia.it
REAS
Progetto Emergenza
emergency live
Formazione EMO
Bollanti

vuoi qua la tua pubblicità?
Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 12 di 12

Discussione: Scenario: Notte nei vicoli

  1. #11
    Citazione Originariamente Scritto da Vale79 Visualizza Messaggio
    Bene, tralascio per ora il discorso ospedaliero, e spiego come farei nella mia realtà Torinese (leggermente diversa dalla tua per gestione ospedalizzazioni)

    Chiedo ancora al bambino la sua età, e se in casa c'è il papà o altre persone che possano occuparsi di lui.
    10 anni, non c'è nessun parente stretto che possa essere rintracciabile in tempi brevi, di solito lui viene seguito da una babysitter o da genitori di compagni di scuola di cui però non ricorda i numeri di telefono.
    Chiedo ancora se capita spesso questa situazione, e se mi sa dire qualcosa sulla salute della mamma, patologie, ecc. senza stressarlo troppo ovviamente.
    Il bambino verrebbe con noi in ospedale?
    Spesso no, ma ogni tanto si. "la mamma non beve spesso, solo una birra... ma a volte si sente peggio".


    Contatto la CO, spiego che ho la pz a terra in strada, risvegliabile con probabile intossicazione da alcool, parametri nella norma, senza segni di traumi.
    Ma ho un problema, dovrei trasportare il figlio con noi in ambulanza (nel caso fosse solo), non posso lasciarla in strada con il bambino e non posso accompagnarla a casa in quello stato, non sarebbe cmq in grado di badare al bambino.
    La caricherei in ambulanza con il telo, posizionata di lato, coperta e trasportata nell'ospedale riferito dalla co, che probabilmente mi autorizzerebbe a portare anche il bambino.
    Il codice lo cambierei con un V07S, poi visto l'orario a me come trasporto non cambia nulla, l'importante è andare in ospedale.
    Per noi non ci sarebbero grandi problemi nel trasporto del bambino sulla MSB. Non so come potrebbero reagire le strutture ospedaliere, dato il carico di lavoro che spesso hanno.
    Mi sarei aspettato (se esiste ancora) che avessi proposto l'intervento del servizio psichiatrico territoriale (o come si chiama) che avete a Torino.
    Soccorritore Volontario
    La stima che un ente riceve è pari alla peggiore immagine che riesce a trasmettere

  2. # ADS
    Spot
    Data Registrazione
    da sempre
    Località
    Italia
    Messaggi
    Molti


     

  3. #12

    OLTRE 1000 MESSAGGI

    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Torino ovest
    Messaggi
    1.179
    Citazione Originariamente Scritto da skiermas Visualizza Messaggio
    Mi sarei aspettato (se esiste ancora) che avessi proposto l'intervento del servizio psichiatrico territoriale (o come si chiama) che avete a Torino.
    Credo tu intenda lo SPES (servizio psicologico per le emergenze sanitarie) non so dirti se esiste ancora, e come viene utilizzato oggi, ma il suo eventuale utilizzo dipende dalla CO, e che io sappia i tempi di raggiungimento del target non sono brevissimi.

    Magari la CO, potrebbe decidere di farci trasportare mamma e bambino in ospedale, e inviare direttamente in pronto, le ffo o altro...
    In tal modo si possono ottimizzare i tempi di trasporto e la mamma raggiunge prima possibile un luogo dove può essere valutata ed eventualmente curata.

    Questa potrebbe essere una soluzione, ma la decisione spetta alla CO

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •