Giomedia.it
CivilProtect2018
emergency live
Formazione EMO
Bollanti

vuoi qua la tua pubblicità?
Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 11 di 11

Discussione: Scenario: scale

  1. #11

    OLTRE 3000 MESSAGGI
    L'avatar di SmnCRI
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Località
    Torino provincia
    Messaggi
    3.593
    Citazione Originariamente Scritto da gbas Visualizza Messaggio
    Pacing funziona: polso radiale rilevabile dopo qualche minuto, PAO= 98/60. Paziente pronto per il trasporto.

    Al DEA I non c'è cardiologia interventistica: è presente solo nel DEA II non trauma center.
    La situazione è ovviamente complessa poichè ci sono due problemi in uno: la bradiaritmia e il trauma cranico (ed eventualmente vertebrale), quest'ultimo di difficile interpretazione. Ovviamente la bradicardia con ipotensione secondaria e l'ipossiemia influiscono negativamente sulle eventuali lesioni encefaliche.
    Quel che andrebbe fatto sul posto è rappresentato da 1) gestione delle vie aeree previa analgosedazione e 2) pacing percutaneo.
    Per quel che riguarda il trasporto direi che è indicato considerare un centro dotato di neurochirurgia. Il discorso bradiaritmia può essere temporaneamente gestito con il pacing percutaneo o eventualmente transvenoso.
    Bisogna poi sempre considerare l'età della persona e le eventuali comorbilità.

  2. # ADS
    Spot
    Data Registrazione
    da sempre
    Località
    Italia
    Messaggi
    Molti
     

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •