Giomedia.it
CivilProtect2018
emergency live
Formazione EMO
Bollanti

vuoi qua la tua pubblicità?
Pagina 7 di 7 PrimaPrima ... 567
Risultati da 61 a 66 di 66

Discussione: Accordo quadro CONAGAI-VVF

  1. #61
    ...a me pare lo stesso contenuto del primo articolo...

  2. # ADS
    Spot
    Data Registrazione
    da sempre
    Messaggi
    Molti
     

  3. #62
    Citazione Originariamente Scritto da Stravecchio De Vecchionis Visualizza Messaggio
    ...a me pare lo stesso contenuto del primo articolo...
    A me per niente, alla fine si parla di guide alpine che conducono i vvf in condizioni di sicurezza sull'intervento in emergenza, nessun riferimento alla formazione

    Inviato dal mio ALE-L21 utilizzando Tapatalk
    We say goodbye, but never let go
    We live, we die, 'cuz you can't save every soul
    Gotta take every chance to, show that you're the kinda man who;
    Will never look back, never look down,
    And never let go

  4. #63
    @Lucadrago54: "L'accordo quadro stipulato prevede la formazione dei vigili del fuoco da parte delle guide alpine per il soccorso in montagna"
    (Inizio secondo paragrafo del primo articolo)

    Questo invece mette le cose a posto:guide-alpine-cesare-cesa-bianchi-laccordo-con-i-vigili-del-fuoco-non-e-un-attacco-al-soccorso-alpino

    Il passaggio fondamentale per me è questo:

    "[...] l’apertura ad una collaborazione tra Vigili del Fuoco e Guide Alpine nasce dal terremoto delle Marche. Occasione nella quale [...] abbiamo dato alla prefettura e alla protezione civile la disponibilità a dare una mano. L’abbiamo fatto in modo ufficiale con una lettera a cui è seguito in risposta: “non possiamo utilizzare il vostro supporto”[...]

    Qui è sbagliata la risposta della prefettura. Le guide alpine sono obbligate per legge ad intervenire in caso di incidente in montagna, non hanno bisogno di nessun avvallo. Potevano essere impiegate immediatamente senza problemi.
    (Ennesima dimostrazione che la montagna richiede competenze specifiche, cosa che i dipendenti statali dimostrano ogni momento di non avere).

    Il resto “Non si tratta di una collaborazione nell’ambito della sanità nazionale e regionale. Non si tratta di una collaborazione nell’ambito del soccorso in montagna, dell’elisoccorso ed eliambulanza per i quali esistono accordi nazionali e regionali tra sanità, regioni e Soccorso Alpino” è solo una conseguenza.

  5. #64
    Citazione Originariamente Scritto da Lucadrago54 Visualizza Messaggio
    Aggiornamento:

    https://www.montagna.tv/cms/122419/g...ccorso-alpino/

    Inviato dal mio ALE-L21 utilizzando Tapatalk

    Quali competenze potete fornire ai Vigili del Fuoco in caso di emergenza?
    Nei contesti di emergenza nazionale noi possiamo fornire supporto nell’operatività dell’emergenza. Possiamo essere utili nei casi in cui sia necessario accompagnare tecnici dei Vigili, o altri organi, attraverso terreni impervi. Poniamo ad esempio un paese isolato raggiungibili solo a piedi dove bisogna percorrere sentieri devastati o scomparsi. Un Vigile del Fuoco, un geologo o un ingegnere manca di quella professionalità che gli permette di valutare il percorso più sicuro. In questi casi noi possiamo dare il nostro contributo. Lo daremo facendo quel che facciamo per lavoro: le Guide Alpine


    Questo passaggio mi ha fatto morire dal ridere.


    Porto la mia piccola esperienza di giovane arrampicatore (scarso per altro).
    Sono andato a fare una via ferrata, roba da uscita domenicale con panino alla mortadella all'arrivo, con un paio di miei amici VVF, entrambi in possesso della qualifica SAF.
    Devo dire che io che di mestiere faccio lo studente e ho fatto un paio di corsi con il Cai, e vado una volta la settimana ad arrampicare e qualche volta fuori in esterna avrei dovuto ricevere una patch dei SAF ad honorem. Avevano oggettive difficoltà nella movimentazione su terreni verticali. E io non posseggo i requisiti neanche per propormi al soccorso alpino, banalmente perché non so andare su ghiacciaio e non so usare le pelli.

    É ovvio che non é sempre così e avrò beccato una situazione particolare, ma in qualche modo ci deve essere una falla di qualche tipo nella formazione.


    E poi vorrei un chiarimento: il CNSAS nasce da sempre con l'idea di fornire un soccorso anche sanitario, cioè con personale MEDICO. I VF in un'ottica di autonomia come lavorerebbero in questo senso?
    Ultima modifica di RedCross93; 20-06-2018 alle 18:21
    "La medicina è solo per chi
    nella propria vita non potrebbe
    immaginare di fare altro"

    L. Grazette MD PhD

  6. #65
    RedCross guarda che non è sbagliato quel passaggio. Anzi, è abbastanza normale nel caso di frane, smottamenti vari o caduta sassi che interessino strutture civili (strade, edifici, ecc) che il sindaco chieda a un paio di guide di salire con un tecnico, di solito un geologo incaricato, a verificare la situazione. A maggior ragione nel caso di maxi emergenze dove il numero delle persone da soccorrere supera di parecchio il numero di soccorritori disponibili. Quello che c'è stato di sbagliato è a monte della convenzione, cioe' il voler burocratizzare tutto inuntilmente da parte delle strutture pubbliche al solo scopo di mascherare la propria incompetenza.

    Per quanto riguarda la ferrata, non è giusto valutare i pompieri su queste cose perchè la loro formazione non le prevede. Il loro approccio è innanzitutto nell'ottica della tutela del lavoratore dipendente, quali effettivamente sono, e di conseguenza le tecniche che conoscono si rifanno a questo, detto in maniera riassuntiva. Tecniche e attrezzature che non hanno niente a che vedere con la movimentazione in ferrata.

  7. #66
    il fatto è che alla montagna (o al mare) della patacca che porti sulla spalla non gliene frega nulla.
    un corso indoor o le 2-3 uscite all'anno in una falesia + 2-3 ciaspolate a bordo pista con prova artva, ti possono dare una qualifica saf, ma se tu non vai in montagna con un po' di continuità, se non fai banalmente fiato, e non ti crei un'esperienza personale, se non ti pianifichi una gita, se non ti trovi costretto a fare la manovra giusta senza istruttore a 1metro, non c'è corso o diploma che tenga.
    e questo lo dico, molto umilmente, perchè l'ho provato in prima persona e non mi vergogno a dirlo.

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •