Giomedia.it
CivilProtect2018
emergency live
Formazione EMO
Bollanti

vuoi qua la tua pubblicità?
Pagina 5 di 8 PrimaPrima ... 34567 ... UltimaUltima
Risultati da 41 a 50 di 73

Discussione: Che fine hanno fatto i saf?

  1. #41
    Citazione Originariamente Scritto da Lucadrago54 Visualizza Messaggio
    A proposito di Palinuro anche l'alpinismo è andato avanti, esistono zaini con airbag che aumentano le chance di sopravvivenza di chi viene travolto da una valanga, il cnsas li promuove ma non li da in dotazione ai propri tecnici (https://www.ilgiorno.it/lecco/cronac...orti-1.3729557) forse invece di ricalcare continuamente gli insuccessi altrui sarebbe il caso di pensare ai successi maturati dagli specialisti nel loro ambito.
    nel caso da te citato i tecnici colpiti dalla valanga non erano in servizio, ergo anche se fossero stati forniti dal cnsas gli zaini, non sarebbero stati utilzzati. inoltre gli zaini con airbag sono molto utili per coloro che si cimentano nello scialpinismo e soprattutto freeride, non ascensioni alpinistiche o sciaplinistiche lunghe, poichè hanno anche diversi limiti che derivano innanzitutto dal peso, dalla capienza ridotta dello zaino dotato di questo sistema e di parecchie attenzioni da avere nel caso ci si imbarchi su un elicottero: tutte caratteristiche che mal si sposano con il soccorso in montagna.

    inoltre non credo che qui si cerchino gli insuccessi altrui, casomai si evidenziano le contraddizioni di chi non perde occasione per autoeleggersi la massima istituzione in ogni campo
    "Quando uno si informa è molto più difficile prenderlo per il culo"

  2. # ADS
    Spot
    Data Registrazione
    da sempre
    Messaggi
    Molti
     

  3. #42
    Citazione Originariamente Scritto da soccorritorealpino Visualizza Messaggio
    nel caso da te citato i tecnici colpiti dalla valanga non erano in servizio, ergo anche se fossero stati forniti dal cnsas gli zaini, non sarebbero stati utilzzati. inoltre gli zaini con airbag sono molto utili per coloro che si cimentano nello scialpinismo e soprattutto freeride, non ascensioni alpinistiche o sciaplinistiche lunghe, poichè hanno anche diversi limiti che derivano innanzitutto dal peso, dalla capienza ridotta dello zaino dotato di questo sistema e di parecchie attenzioni da avere nel caso ci si imbarchi su un elicottero: tutte caratteristiche che mal si sposano con il soccorso in montagna.
    Errore mio, ma non troppo dal momento che l'articolo li qualifica quali tecnici seppur non fossero in servizio.

    Citazione Originariamente Scritto da soccorritorealpino Visualizza Messaggio
    inoltre non credo che qui si cerchino gli insuccessi altrui, casomai si evidenziano le contraddizioni di chi non perde occasione per autoeleggersi la massima istituzione in ogni campo
    La contraddizione sta nel non superare i 50 metri? signori siamo arrivati al ridicolo e si avvera quel che dissi sullo speleosub.. si proclamano i famosi 100 metri di profondità come se fossero un reale risultato... forse si per il cnsas, ma l'acqua ricopre il 70% del pianeta e non va a costituire qualche sifone qua e là.. forse la strategia non sta nell'avere 40 tecnici dotati di rebreather (proprio) e attrezzatura (propria) che fanno soccorsi occasionali, ma garantire 420 tecnici sul territorio che rispondano alle emergenze con attrezzature un tantino più costose (come mute vikings da 3000 euro o elmetti kirby morgan da 7000, per non parlare delle imbarcazioni). Invece fondiamo il discorso sul fatto che scendere a 100 metri e avere un rebreather sia d'obbligo,andate a chiedere ad un OTS o ad un'istruttore di subacquea tecnica che cosa ne pensa di una cosa simile applicata nei teatri d'emergenza in acque libere.
    We say goodbye, but never let go
    We live, we die, 'cuz you can't save every soul
    Gotta take every chance to, show that you're the kinda man who;
    Will never look back, never look down,
    And never let go

  4. #43
    Citazione Originariamente Scritto da Lucadrago54 Visualizza Messaggio
    Errore mio, ma non troppo dal momento che l'articolo li qualifica quali tecnici seppur non fossero in servizio.



    La contraddizione sta nel non superare i 50 metri? signori siamo arrivati al ridicolo e si avvera quel che dissi sullo speleosub.. si proclamano i famosi 100 metri di profondità come se fossero un reale risultato... forse si per il cnsas, ma l'acqua ricopre il 70% del pianeta e non va a costituire qualche sifone qua e là.. forse la strategia non sta nell'avere 40 tecnici dotati di rebreather (proprio) e attrezzatura (propria) che fanno soccorsi occasionali, ma garantire 420 tecnici sul territorio che rispondano alle emergenze con attrezzature un tantino più costose (come mute vikings da 3000 euro o elmetti kirby morgan da 7000, per non parlare delle imbarcazioni). Invece fondiamo il discorso sul fatto che scendere a 100 metri e avere un rebreather sia d'obbligo,andate a chiedere ad un OTS o ad un'istruttore di subacquea tecnica che cosa ne pensa di una cosa simile applicata nei teatri d'emergenza in acque libere.
    ripeto, io non sono per nulla aquatico (pensate che in piscina da ragazzino, se facevo la capriola in acqua, mi veniva regolarmente l'otite) e non mi intendo del settore, per cui non parlo di sub speleosub ecc. il discorso iniziale era dei saf, poi la discussione è andata su un altro binario più "acquatico".... però mi sono intromesso nella questione perchè noto che in ogni ambito di soccorso, arrivano i vigili del fuoco e la questione sembra dover finire lì (della serie, "discutete quanto volete, tanto noi facciamo ciò che ci pare perchè noi siamo noi e voi non siete un cxxxo") mentre invece il mondo non gira proprio così
    "Quando uno si informa è molto più difficile prenderlo per il culo"

  5. #44
    Citazione Originariamente Scritto da soccorritorealpino Visualizza Messaggio
    ripeto, io non sono per nulla aquatico (pensate che in piscina da ragazzino, se facevo la capriola in acqua, mi veniva regolarmente l'otite) e non mi intendo del settore, per cui non parlo di sub speleosub ecc. il discorso iniziale era dei saf, poi la discussione è andata su un altro binario più "acquatico"....
    Il problema è nato perchè certi utenti non accettano l'idea che i sommozzatori siano stipendiati e che lavorino h24 su turni e che passino buonaparte della giornata fermi... da lì si è trascesi all'idea che siano pure incompetenti quando la mole delle loro qualificazioni è tale da dimostrare il contrario.. sui vvf sempre solito discorso ma per me detto fatto: al cnsas tutto ciò che è impervio, alla guardia costiera tutto ciò che è acquatico, ai pompieri tutto ciò che è urbano e riguardi un rilascio incontrollato di energia, poi succede che i vvf vanno sui monti e fanno casini, il cnsas ha le forre ma non i torrenti in cui sono più competenti i saf, i sommozzatori gc e altri corpi arrivano davvero solo a 40 metri.

    Citazione Originariamente Scritto da soccorritorealpino Visualizza Messaggio
    però mi sono intromesso nella questione perchè noto che in ogni ambito di soccorso, arrivano i vigili del fuoco e la questione sembra dover finire lì (della serie, "discutete quanto volete, tanto noi facciamo ciò che ci pare perchè noi siamo noi e voi non siete un cxxxo") mentre invece il mondo non gira proprio così
    Ma siamo sul forum vvf, ma poi ripeto ce n'è per l'asino e per chi lo mena.

    Comunque se a qualcuno interessasse questa è una spiegazione sintetica dell'addestramento dei sommozzatori (che come specificato nel secondo video dura 5 mesi). Spero che la discussione si concluda qui.
    https://www.youtube.com/watch?v=mhfZodgfy7E
    https://www.youtube.com/watch?v=8CwWnyMS8kI
    https://www.youtube.com/watch?v=gmFg5lXsM18&t=671s
    Ultima modifica di Lucadrago54; 26-07-2018 alle 17:01
    We say goodbye, but never let go
    We live, we die, 'cuz you can't save every soul
    Gotta take every chance to, show that you're the kinda man who;
    Will never look back, never look down,
    And never let go

  6. #45
    Citazione Originariamente Scritto da Lucadrago54 Visualizza Messaggio


    Ma siamo sul forum vvf, ma poi ripeto ce n'è per l'asino e per chi lo mena.
    che ce ne sia per l'asino e per chi lo mena non è vero, ma VERISSIMO. sul fatto che siamo sul forum dei vvf, per carità è vero, ma sul forum del soccorso alpino ci sono una roba come 320 pagine in cui circa metà degli interventi sono da parte di vvf (di cui la stragrande maggioranza non operano in ambienti impervi e un machard non l'hanno mai nemmeno visto in foto)...e altre discussioni, come quella delle presunte irregolarità da parte di qualche membro del cnsas, aperte proprio da vigili del fuoco... penso sia normale che parlando di ambienti impervi , anche se dal lato "saf", chi è nel soccorso alpino dica la sua, specialmente se argomenta. sarebbe più strano che un alpinista pretendesse di avere voce in capitolo sull'nbcr... ma quello non succede
    "Quando uno si informa è molto più difficile prenderlo per il culo"

  7. #46
    @Lucadrago54: vedo di essere piu' esplicito.

    Niente da dire sulla capacita' dei pompieri sommozzatori di immergersi in posti di m... tipo fanghi dei depuratori o acque radioattive delle centrali nucleari. Neanche sui 420 sparsi in giro (con 7000 e passa Km solo di coste senza contare le acque interne magari sono anche pochi).

    Molto da ridire invece su frasi come
    Citazione Originariamente Scritto da Lucadrago54 Visualizza Messaggio
    ...ora arrivati a 80 m...
    perche' chiaramente travisano la realta' di un progetto sperimentale che ha interessato ben 9 (9...!!!) soggetti. Da qui ad arrivare ad una reale capacita' operativa della vostra organizzazione ce ne corre.
    Tralascio il solito comunicato da istituto luce del vostro fortissimo ufficio stampa "...primo nucleo di pronto intervento su tutto il terriotrio nazionale" ...ma per favore. Vabbe', ormai questi bollettini provenienti da altre galassie non fanno neanche piu' notizia.

    Basterebbe che dicessero chiaramente che i pompieri per scelta non si occupano di alto-fondale. Punto.

    Non ci sarebbe niente di male, considerato tutto il resto che fanno.

    E soprattutto in caso di problemi sotto i 40m non facessero rischiare la ghirba a qualcuno dei loro poco abituato, solo per obbligo mediatico. A maggior ragione quando sono pronti sul posto quelli realmente preparati per affrontare certe profondita'.

  8. #47
    Citazione Originariamente Scritto da Stravecchio De Vecchionis Visualizza Messaggio
    @Lucadrago54: vedo di essere piu' esplicito.

    Niente da dire sulla capacita' dei pompieri sommozzatori di immergersi in posti di m... tipo fanghi dei depuratori o acque radioattive delle centrali nucleari. Neanche sui 420 sparsi in giro (con 7000 e passa Km solo di coste senza contare le acque interne magari sono anche pochi).
    perchè non si tiene conto dell'organico di altri enti (PdS, CC, GdF, GC) che concorrono nella copertura del territorio intero, perchè queste attribuzioni non vengano destinate ad un unica istituzione che le coordini non è dato sapersi.

    Citazione Originariamente Scritto da Stravecchio De Vecchionis Visualizza Messaggio
    Molto da ridire invece su frasi come perche' chiaramente travisano la realta' di un progetto sperimentale che ha interessato ben 9 (9...!!!) soggetti. Da qui ad arrivare ad una reale capacita' operativa della vostra organizzazione ce ne corre.
    Tralascio il solito comunicato da istituto luce del vostro fortissimo ufficio stampa "...primo nucleo di pronto intervento su tutto il terriotrio nazionale" ...ma per favore. Vabbe', ormai questi bollettini provenienti da altre galassie non fanno neanche piu' notizia.

    Basterebbe che dicessero chiaramente che i pompieri per scelta non si occupano di alto-fondale. Punto.

    Non ci sarebbe niente di male, considerato tutto il resto che fanno.

    E soprattutto in caso di problemi sotto i 40m non facessero rischiare la ghirba a qualcuno dei loro poco abituato, solo per obbligo mediatico. A maggior ragione quando sono pronti sul posto quelli realmente preparati per affrontare certe profondita'.
    Sì ma tra il comunicare e l'ostentare nuove doti operative ce ne corre, vorrei farti notare che hai pubblicato un articolo tratto dal sito istituzionale del comando provinciale di Genova. Ora non sono un esperto di mass media e comunicazione ma trovo che corra una portata di pubblico ben diversa tra un canale youtube o un sito istituzionale. Il cnsas nel primo dichiara una cosa simile a "in alcune esercitazioni abbiamo toccato punte intorno ai 100 m di profondità" quando in un'esercitazione i tecnici si vedono tutti in pre-allerta e ciò non riflette le reali capacità di risposta delle delegazioni interessate.
    A me pare comunicazione fuorviante da ambo i lati poi ognuno è libero di pensare che dopo un'ora gli speleosub sono già sul target e capaci di infrangere i normali limiti delle altre istituzioni.
    comunque stando alle linee guida formative del cnsas non figurano requisiti circa l'utilizzo delle miscele per divenire soccorritore speleosub, quindi de iure un brevettato con cave diving in ara senza miscele o reb può diventare speleosub del cnsas.
    We say goodbye, but never let go
    We live, we die, 'cuz you can't save every soul
    Gotta take every chance to, show that you're the kinda man who;
    Will never look back, never look down,
    And never let go

  9. #48
    La capacità operativa speleosubacquea non è delle delegazioni. E' della ComSub, unica per tutto l'ente.
    Ovviamente si modula l'intervento secondo le necessità del caso. Se di basso impegno ci sta che si arrangino quelli più prossimi, se è complicato si muove l'intera struttura.

    E' della ComSub anche il compito di selezionare gli aspiranti futuri soccorritori, e visto il livello delle operazioni che conducono non mi pare che sia una cosa risolvibile semplicemente presentando degli attestati...
    (metto il link del manuale, giusto per avere degli elementi concreti sui quali farsi un'idea http://www.soccorsospeleo.it/filesAl...ComSub_low.pdf)

    Intanto lato saf pare vada sempre peggio

    http://www.conapo.it/new/bacheca-sin...i-soccorso-ros

  10. #49

    OLTRE 3000 MESSAGGI
    L'avatar di Giosuè
    Data Registrazione
    Sep 2010
    Località
    Lago di Como
    Messaggi
    5.742
    Manualetto banale banale... ahah

    Conosciuto personalmente i due fratelli Tuveri che hanno illustrato tecniche, possibilità e formazione della ComSub ed in generale del soccorso speleosub del CNSAS, direi che c'è ben poco di improvvisato, ma tanta tanta competenza. Poi si, non sono tanti e sicuramente non son capillari quanto un OSA coloro che hanno determinate skills, anche per mantenere un livello qualitativo di una determinata levatura.. comunque non si sta parlando di eventi in cui serve l'arrivo in posto in 5 minuti, per cui la cosa è concepibile.

  11. #50
    Citazione Originariamente Scritto da Stravecchio De Vecchionis Visualizza Messaggio

    E' della ComSub anche il compito di selezionare gli aspiranti futuri soccorritori, e visto il livello delle operazioni che conducono non mi pare che sia una cosa risolvibile semplicemente presentando degli attestati...
    (metto il link del manuale, giusto per avere degli elementi concreti sui quali farsi un'idea http://www.soccorsospeleo.it/filesAl...ComSub_low.pdf)
    Verba volant, scripta manent (pagine 38 - 39: https://www.cnsas.it/wp-content/uplo...mpato-2017.pdf)
    Untitled.jpg

    Comunque lo dice il manuale stesso: miscele obbligatorie sotto i 40 m, ccr non obbligatori e dpv utilizzabili solo da chi ha eseguito uno specifico addestramento..
    Morale della favola il tecnico si paga formazione e materiali, la comsub ne beneficia, discorso diverso per altri enti che pagano sia formazione che materiali, così siamo bravi tutti.
    We say goodbye, but never let go
    We live, we die, 'cuz you can't save every soul
    Gotta take every chance to, show that you're the kinda man who;
    Will never look back, never look down,
    And never let go

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •