Giomedia.it
CivilProtect2018
emergency live
Formazione EMO
Bollanti

vuoi qua la tua pubblicità?
Pagina 255 di 285 PrimaPrima ... 155205245253254255256257265 ... UltimaUltima
Risultati da 2.541 a 2.550 di 2844

Discussione: Ufficiale: il coordinamento del soccorso in ambienti impervi è a capo del CNVVF

  1. #2541
    Citazione Originariamente Scritto da Stravecchio De Vecchionis Visualizza Messaggio
    @Skiermas: ...ho molti dubbi sul tipo di approccio che descrivi tu. O meglio, lo vedo applicabile a un numero molto limitato di eventi, considerando che nella stragrande maggioranza dei casi il luogo dove materialmente si svolge il'intervento è noto già in partenza a chi poi lo va ad effettuare. Magari se entri più nel dettaglio con qualche esempio possiamo capire meglio la tua idea.
    Scusa il ritardo, periodo molto complesso.

    Altri hanno già dato spiegazioni in linea con la mia.

    Comunque, esempi vari:
    - crisi in un villaggio vacanze all'estero. La Farnesina non manda l'unità di crisi nel villaggio vacanze ma coordina standosene a Roma (verifica quanti italiani c'erano, quanti sono feriti, che siano ospedalizzati, avvisa le famiglie, prepara i viaggi di rientro...)

    - il 118 coordina i mezzi sul territorio, ma lo fa da un ufficio, lo stesso il vecchio 112 e via dicendo.
    - Gli ufficiali dell'esercito coordinano e comandano le unità sul campo, ma non sono (quasi mai) in prima linea tra bombe e proiettili.

    Quindi, parlando di soccorso e di ricerca persona (o soccorso tecnico) in ambiente impervio non è necessario essere presenti per coordinare.
    persona dispersa, territorio vasto e complesso. Come detto da altri si attivano i volontari 118, PC, CNSAS.
    Io prendo il coordinamento delle attività.
    Tutti insieme (o comunque chi ha i mezzi e le informazioni più utili) si decide l'area di ricerca, la si suddivide e si assegna alle squadre.
    Il che vuol dire "scrivere su un foglio: area1, impervia, CNSAS, area2: ostile, VVF, area3: normale, PC. Chiedo al 118 3 ambulanze MSB e le faccio mandare nei punti X Y Z."

    Poi si inizia la raccolta informazioni.. le FFO scoprono che il disperso aveva un "capanno da caccia tra i boschi", lo riferiscono a me che vedo quale squadra mandare a verificare.
    La squadra in zona è il CNSAS? chiedo ai radioamatori se riescono a contattarli. Non ci riesco? chiamo la sede CNSAS e chiedo che contattino loro la squadra sul campo, dicendole di andare nel bosco alla ricerca del capanno.
    Che poi il CNSAS usi radio, piccioni viaggiatori, segnali di fumo o mandi due volontari a piedi sui sentieri... a me non importa, mi importa che il messaggio arrrivi.
    e via dicendo... quando viene ritrovato, avviso le varie squadre che possono rientrare (evitando scene stile giapponese sull'atollo che si crede ancora in guerra), se necessario chiedo al 118 MSA o Eli... stendo il rapporto di fine ricerca...

    Tutte cose (semplificate) che posso fare tranquillamente in infradito e bermuda sorseggiando un gin lemon al bar...
    Soccorritore Volontario
    La stima che un ente riceve è pari alla peggiore immagine che riesce a trasmettere

  2. # ADS
    Spot
    Data Registrazione
    da sempre
    Località
    Italia
    Messaggi
    Molti
     

  3. #2542

  4. #2543
    Carramba che sorpresa!

  5. #2544
    Citazione Originariamente Scritto da Giosuè Visualizza Messaggio

    di solito quando coordinano i carabinieri è perchè ci sono delle implicazioni giudiziarie... non so se è questo il caso

  6. #2545
    @Skiermas: credo che tu sia parecchio fuori strada. Puoi visualizzare da remoto tutto quello che ciascuna organizzazione decide di farti vedere con un account apposito, che tu sia appartenente o meno (dipende solo dalle policy che vogliono applicare).
    Le decisioni si prendono sul posto, a partire dalla condivisione delle informazioni, tra tutti i responsabili presenti.
    Non c'è bisogno di nessun soggetto esterno che "decida" di inviare una squadra in un luogo specifico a seguito di una nuova informazione. Anzi, costruito così, aggiungendo anelli inutili alla catena, farebbe solo aumentare il rischio di fraintendimenti o anche di perdita di informazioni.
    Cosa ben diversa è invece una risorsa remota che può essere messa a disposizione e sfruttata da chi è sul posto, se ne ha necessità.

    L'esempio di Carlazzo è un classico dell'ambiente urbano. I cc hanno avuto la segnalazione, fanno le loro verifiche se si configura come allontanamento volontario o se ci sono aspetti illeciti (coercizione, ricatto, ecc.). Contestualmente chiedono a pompieri e soccorso alpino se possono verificare luoghi di difficile accesso che possono avere attinenza con l'evento. Messe tutte le informazioni disponibili sul tavolo, ognuno decide autonomamente come procedere (o anche di non procedere).

    P.S. Sui comandanti che stanno da tutta un'altra parte rispetto a dove si svolge l'azione, Caporetto docet...
    Ultima modifica di Stravecchio De Vecchionis; 12-03-2018 alle 14:06

  7. #2546
    Boh, io ho sempre lavorato con "coordinatori" che, se andava bene, vedevo un paio d'ore la settimana.

    tutto il resto funzionava via mail.

    Ovvio che avessimo obiettivi precisi e, all'interno di essi, ampie libertà di scelta ed azione, ma ogni decisione veniva comunicata anche al coordinatore in modo che fossimo sempre allineati. E non abbiamo avuto grossi problemi.
    Cambiavano le richieste? il coordinatore ci dava indicazioni.
    Una richiesta diventava troppo pesante da gestire? proponevamo un compromesso e il coordinatore lo sottoponeva a chi aveva avanzato la richiesta.
    Servivano permessi / risorse particolari? Il coordinatore ci indirizzava all'ufficio in grado di prestarcele...

    Caporetto docet una beata... ben pochi "pezzi grossi" vanno in prima linea se non per rapide ispezioni. Poi se uno è incapace a coordinare (o dà ordini assurdi), allora che stia in prima linea o in ufficio farà sempre danni...
    Soccorritore Volontario
    La stima che un ente riceve è pari alla peggiore immagine che riesce a trasmettere

  8. #2547
    Citazione Originariamente Scritto da skiermas Visualizza Messaggio
    Caporetto docet una beata... ben pochi "pezzi grossi" vanno in prima linea se non per rapide ispezioni. Poi se uno è incapace a coordinare (o dà ordini assurdi), allora che stia in prima linea o in ufficio farà sempre danni...
    patton e rommel, tanto per citarne alcuni del dopo-caporetto, erano in prima linea e spesso avevano gli stivali ben sporchi di fango o sabbia.
    tralasciando la storia militare, penso che bisogna prima capire cosa voglia dire coordinamento. coordinare vuole dire richiedere un intervento? allora ci pensa la prefettura, 118, ff.oo. ecc. se invece coordinare vuol dire che in una determinata area impervia bisogna decidere la strategia di ispezione (es. se arrivarci dall'alto, dal basso, con un sorvolo, coi cani, se è utile calarsi in doppia lungo dei canali o delle falesie ecc.) penso che sia assolutamente necessario che decida e coordini chi ha le maggiori capacità tecniche e di conoscenza di quel territorio. a cosa serve aspettare l'arrivo (o la mail) un dirigente della prefettura o dei vvf, che magari manco sanno dove si trova il posto in questione, mentre magari un tecnico di ricerca del cnsas(addestrato e formato appositamente) mi dice che nel posto X servono i cinofili mentre il posto Y lo bonifichi con un rapido sorvolo? se vogliamo essere un po' pragmatici dobbiamo dire che nelle ricerche, come in tutti gli altri ambiti di soccorso, deve decidere (e prendersi le proprie responsabilità) chi sa risolvere il problema nel modo migliore, nel minore tempo possibile e con il miglior rapporto costi/benefici. per me in montagna (e quindi anche boschi, pendii ecc) chi ha queste caratteristiche è il soccorso alpino. e checchè se ne dica, anche le leggi, seppur incasinate in puro stile italico, vanno in questa direzione

  9. #2548

    OLTRE 3000 MESSAGGI
    L'avatar di montag140465
    Data Registrazione
    Jun 2003
    Località
    provincia Milano est ( ma Genova rimane nel cuore e nell'anima )
    Messaggi
    4.745
    Inserzioni Blog
    1
    Citazione Originariamente Scritto da soccorritorealpino Visualizza Messaggio
    patton e rommel, tanto per citarne alcuni del dopo-caporetto, erano in prima linea e spesso avevano gli stivali ben sporchi di fango o sabbia.
    tralasciando la storia militare, penso che bisogna prima capire cosa voglia dire coordinamento. coordinare vuole dire richiedere un intervento? allora ci pensa la prefettura, 118, ff.oo. ecc. se invece coordinare vuol dire che in una determinata area impervia bisogna decidere la strategia di ispezione (es. se arrivarci dall'alto, dal basso, con un sorvolo, coi cani, se è utile calarsi in doppia lungo dei canali o delle falesie ecc.) penso che sia assolutamente necessario che decida e coordini chi ha le maggiori capacità tecniche e di conoscenza di quel territorio. a cosa serve aspettare l'arrivo (o la mail) un dirigente della prefettura o dei vvf, che magari manco sanno dove si trova il posto in questione, mentre magari un tecnico di ricerca del cnsas(addestrato e formato appositamente) mi dice che nel posto X servono i cinofili mentre il posto Y lo bonifichi con un rapido sorvolo? se vogliamo essere un po' pragmatici dobbiamo dire che nelle ricerche, come in tutti gli altri ambiti di soccorso, deve decidere (e prendersi le proprie responsabilità) chi sa risolvere il problema nel modo migliore, nel minore tempo possibile e con il miglior rapporto costi/benefici. per me in montagna (e quindi anche boschi, pendii ecc) chi ha queste caratteristiche è il soccorso alpino. e checchè se ne dica, anche le leggi, seppur incasinate in puro stile italico, vanno in questa direzione

    Purtroppo il concetto di parrocchia ha difficoltà ad essere oltrepassato. Coordinamento significa acquisire informazioni , organizzare le risorse , gestirle sia a livello logistico che temporale , interfacciarsi con esse e con le differenti esigenze e capacità , interfacciarsi con i parenti della/e vittima/e , gestire i rapporti con la stampa , organizzare i cambi , il vettovagliamento , i turni di riposo , tracciare le zone esplorate con certezza , informarsi sulle condizioni meteo climatiche . Ce ne è abbastanza da fare senza dovere per forza sporcarsi gli stivali . Se poi anche Rommel e Patton se li sporcavano era magari per andare a pisciare non ci è dato sapere . quelli facevano la guerra che mi sembra una cosa un po' differente . incident command system .

  10. #2549
    Citazione Originariamente Scritto da montag140465 Visualizza Messaggio
    Purtroppo il concetto di parrocchia ha difficoltà ad essere oltrepassato. Coordinamento significa acquisire informazioni , organizzare le risorse , gestirle sia a livello logistico che temporale , interfacciarsi con esse e con le differenti esigenze e capacità , interfacciarsi con i parenti della/e vittima/e , gestire i rapporti con la stampa , organizzare i cambi , il vettovagliamento , i turni di riposo , tracciare le zone esplorate con certezza , informarsi sulle condizioni meteo climatiche . Ce ne è abbastanza da fare senza dovere per forza sporcarsi gli stivali . Se poi anche Rommel e Patton se li sporcavano era magari per andare a pisciare non ci è dato sapere . quelli facevano la guerra che mi sembra una cosa un po' differente . incident command system .
    io l'ho riassunto in estrema sintesi. perchè alla fine della fiera coordinare significa decidere la strategia d'intervento, la quale ovviamente ha al suo interno tanti "paragrafi", che tu hai elencato più in dettaglio.e le parrocchie non c'entrano. dovessi fare una ricerca lungo il po o ispezionare un lago o una zona di pianura/antropizzata non avrei dubbi che il coordinamento lo debba avere il cnvf.
    si tratta di competenze diverse, non di ultras

  11. #2550

    OLTRE 3000 MESSAGGI
    L'avatar di montag140465
    Data Registrazione
    Jun 2003
    Località
    provincia Milano est ( ma Genova rimane nel cuore e nell'anima )
    Messaggi
    4.745
    Inserzioni Blog
    1
    Citazione Originariamente Scritto da soccorritorealpino Visualizza Messaggio
    io l'ho riassunto in estrema sintesi. perchè alla fine della fiera coordinare significa decidere la strategia d'intervento, la quale ovviamente ha al suo interno tanti "paragrafi", che tu hai elencato più in dettaglio.e le parrocchie non c'entrano. dovessi fare una ricerca lungo il po o ispezionare un lago o una zona di pianura/antropizzata non avrei dubbi che il coordinamento lo debba avere il cnvf.
    si tratta di competenze diverse, non di ultras
    Infatti le squadre di ricerca sono composte per avere al loro interno più competenze . E questo è il coordinamento a permetterlo .

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •