Giomedia.it
CivilProtect2018
emergency live
Formazione EMO
Bollanti

vuoi qua la tua pubblicità?
Pagina 282 di 300 PrimaPrima ... 182232272280281282283284292 ... UltimaUltima
Risultati da 2.811 a 2.820 di 2991

Discussione: Ufficiale: il coordinamento del soccorso in ambienti impervi è a capo del CNVVF

  1. #2811
    Citazione Originariamente Scritto da soccorritorealpino Visualizza Messaggio
    1. questione risorse:[...]perchè allora si decide di creare dei doppioni, dispendiosi e spesso più dannosi che utili?

    2. questione volontario/lavoratore: [...] facciamo coordinare a un ispettore antincendio o un dirigente che firma dei documenti tutto il giorno? [...]

    3. questione scuola alpina: è quello che stanno facendo: improvvisa e frenetica attività in montagna [...] ma sono sicuro che nel decennio 2020-30 salvo bruschi cambiamenti di rotta, qualcosa in questa direzione verrà creato.

    4. non ammettere che la volontà dei vigili del fuoco è quella di soppiantare il soccorso alpino significa che o si vive su nettuno, o si è in malafede. [...]
    1. Perchè doppioni, triploni, quadriploni, ecc. sono connaturati all'organizzazione statale itagliana. Questo fa diminuire le risorse, aumentare i costi, azzerare le competenze e le capacità reali. L'importante è garantire ad ognuno la propria vetrina.

    2. Difatti da Vermicino a Rigopiano, passando per tutto quello che c'è in mezzo, non ne hanno imbroccata una.

    3. Qui non sono d'accordo. Nei fatti si stanno allontanando più che avvicinarsi al soccorso in ambiente impervio/ostile. Basta vedere tutto quello che hanno partorito finora in materia: l'incompetenza che traspare dai loro documenti, articoli, video, foto, interventi ai convegni, è semplicemente disarmante. Il 99,9% dei pompieri che parla di questi argomenti non ha la minima idea di che cosa in realtà si tratti. Lo 0,1% che avanza non ha voce in capitolo.
    Fino a qualche tempo fa pensavo anch'io che in 15 o 20 anni potessero arrivare ad un livello presentabile, ma vedendo tutto quello che continuano a fare in questo campo si può solo concludere che si stanno allontanando sempre di più dalla meta.

    4. Questo perchè l'apparenza è l'unica cosa che conta.

    Detto questo, è facile prevedere che nei prossimi anni l'impiego del soccorso alpino sarà sempre più indispensabile e in crescita continua.

  2. # ADS
    Spot
    Data Registrazione
    da sempre
    Messaggi
    Molti
     

  3. #2812
    Citazione Originariamente Scritto da Stravecchio De Vecchionis Visualizza Messaggio
    3. Qui non sono d'accordo. Nei fatti si stanno allontanando più che avvicinarsi al soccorso in ambiente impervio/ostile. Basta vedere tutto quello che hanno partorito finora in materia: l'incompetenza che traspare dai loro documenti, articoli, video, foto, interventi ai convegni, è semplicemente disarmante. Il 99,9% dei pompieri che parla di questi argomenti non ha la minima idea di che cosa in realtà si tratti. Lo 0,1% che avanza non ha voce in capitolo.
    Fino a qualche tempo fa pensavo anch'io che in 15 o 20 anni potessero arrivare ad un livello presentabile, ma vedendo tutto quello che continuano a fare in questo campo si può solo concludere che si stanno allontanando sempre di più dalla meta.


    Detto questo, è facile prevedere che nei prossimi anni l'impiego del soccorso alpino sarà sempre più indispensabile e in crescita continua.
    che nelle foto e negli interventi dimostrino vistose lacune lo sai tu, lo so io, lo sanno gli addetti ai lavori, ma proprio perchè al giorno d'oggi ciò che conta è apparire sui media, basta mandare ai giornali e sui social qualche foto fighissima con l'hashtag #soccorsiquotidiani #speleoalpinofluviale, e sai cosa ci capisce il prefetto, il sindaco, il presidente della regione o il parlamentare di bari (che magari si trova in commissione parlamentare per riformare l'ordinamento del soccorso in montagna) ??
    ...tant'è vero che le medaglie d'oro fioccano per il loro impegno a rigopiano, mentre al soccorso alpino un "bravi ragazzi" è più che sufficiente. non è invida la mia, è solo per dimostrare come girano le cose e come vengono percepite nelle stanze dei bottoni... (ma come diceva bartali, certe medaglie si appuntano all'anima e non al cappotto...)

    quando l'obbiettivo è quello di fare i numeri a scapito della qualità, e con buona parte dell'opinione pubblica addomesticata dopo una bella sbornia di hashtag e comunicati stampa megalomani, sai cosa gliene frega a roma se quattro montanari hanno qualcosa da dire?
    Ultima modifica di soccorritorealpino; 17-05-2018 alle 09:23

  4. #2813
    Citazione Originariamente Scritto da soccorritorealpino Visualizza Messaggio
    perchè al giorno d'oggi ciò che conta è apparire sui media, basta mandare ai giornali e sui social qualche foto

    Essere diffidenti e schivi verso i mezzi di informazione è un difetto di fabbrica di molti montanari e anche quindi anche di quelli del soccorsoalpino. C'è ancora la mentalità antica che conti la sostanza e non la forma, ma non capiscono che con questa società forma e sostanza sono due gemelli siamesi.

  5. #2814
    Citazione Originariamente Scritto da Cinghialeferito Visualizza Messaggio
    CUT
    ...con questa società forma e sostanza sono due gemelli siamesi.
    Con questa società? ...quella dove proliferano i fake e le bufale?

    Se fosse come dici non si dovrebbero vedere in giro così tanti venditori di fumo.

    In ogni caso, la sostanza è plasmabile, oppure prende sovente la forma di un terzo elemento: il contenitore.
    Però, a prescindere dalla forma, la sua natura non cambia. Forse è questo ciò che intendevi dire?

  6. #2815
    Citazione Originariamente Scritto da Grasso_Malghese Visualizza Messaggio
    Con questa società? ...quella dove proliferano i fake e le bufale?

    Se fosse come dici non si dovrebbero vedere in giro così tanti venditori di fumo.

    In ogni caso, la sostanza è plasmabile, oppure prende sovente la forma di un terzo elemento: il contenitore.
    Però, a prescindere dalla forma, la sua natura non cambia. Forse è questo ciò che intendevi dire?
    Volevo dire che non è più come un tempo in cui si potevano tenere distinte o per lo meno riconoscibili forma e sostanza, perchè ora sono un tutt'uno: se lo dici lo fai, se lo fai e non lo dici è come se non lo facessi. Le fake news e i cialtroni sguazzano in questo brodo perchè tanta gente non ha ancora questa consapevolezza critica.
    Un esempio in tema riallacciandomi a quanto discusso prima: circa un mese fa dalle mie parti c'è stato un incidente in un bosco, un taglialegna è stato schiacciato da un grosso ramo, fortunatamente si trattò solo (solo si fa per dire, ovviamente) di una frattura alla gamba. Sono stati mandati sul posto ambulanza della croce blu locale, vigili del fuoco normali e fuoristrada con i saf, drago, eli118 e soccorso alpino. I Vigili del Fuoco arrivarono via ruota e via aria a ferito ormai caricato in barella durante le operazioni preverricello ma quando i saf sono arrivati nella loro jeep c'era un operatore con telecamera professionale e reflex, i Saf arrivati dall'elicottero con una specie di go-pro al casco. Un'ora dopo sui siti online di notizie era giustamente pubblicata la notizia che i vigili del fuoco avevano salvato il boscaiolo. Il soccorso alpino insieme all'ambulanza e eli118, nonostante abbiano fatto il grosso del lavoro, sono stati tagliati fuori: ai vigili del fuoco va dato il merito che hanno capito che la comunicazione del soccorso è una componente del soccorso tanto quanto le operazioni di sbarco dall'elicottero o di messa in sicurezza del ferito. So che questo discorso fa storcere il naso a tanti montanari duri e puri ma io la penso così

  7. #2816
    Ah... però!

    Beh, ...almeno si è capito a cosa servono i saf (Squadra Addetti Filmografia).

  8. #2817
    Citazione Originariamente Scritto da Stravecchio De Vecchionis Visualizza Messaggio
    Ah... però!

    Beh, ...almeno si è capito a cosa servono i saf (Squadra Addetti Filmografia).
    come volevasi dimostrare. e ribadisco: il prefetto o il politico o la casalinga di voghera che legge cose di qeusto genere è portata a farsi un'idea precisa sulla cosa. ovvero che quelli del soc alp sono simpatici e volenterosi volontari ma quando il gioco si fa duro non servono a una cippalippa (è questo in pratica il pompier-pensiero) anche se sono quelli che invece hanno fatto praticamente tutto. e al prossimo riassetto, forti di queste astuzie, potranno dire di aver portato brillantemente a termine tot. interventi quando in realtà hanno fatto un giro in elicottero
    Ultima modifica di soccorritorealpino; 18-05-2018 alle 09:31

  9. #2818
    Diciamo allora che la sostanza è quella che viene propalata dai media nella forma che più conviene dai soggetti che la divulgano e che, da quel momento esiste anche per il popolo (come l'america dopo Colombo).

    Però di quale sostanza parliamo se la forma in cui è presentata ne altera, secondo convenienza, il contenuto?
    Come fa un non addetto ai lavori a discrimminare quale sostanza, fra le forme più o meno di parte che gli vengono propinate, è quella reale?

    Certo, è quantomeno importante che sia messo in condizione di farlo e, quindi, non bisogna trascurare l'importanza della comunicazione, ma una buona comunicazione non è cosa che si può improvvisare. Il CNSAS dovrebbe a sua volta avere un ufficio di pubbliche relazioni gestito da professionisti

  10. #2819
    Non ho detto che questo sistema sia quello giusto, ma che purtroppo le cose girano a questa maniera e bisogna fare di necessità virtù. Motivo per cui anche il cnsas si è dotato, e continua a farlo, di una rete di addetti stampa a livello locale e regionale. Non siamo ancora ai livelli di avere un operatore con telecamera, ma qualcosa si smuove. Parere personale è che preferisco fare bene un paranco piuttosto che farlo male o non farlo ma avere un video a disposizione: ma io sono un romantico e quindi destinato a perire.

  11. #2820
    Citazione Originariamente Scritto da Cinghialeferito Visualizza Messaggio
    Non ho detto che questo sistema sia quello giusto, ma che purtroppo le cose girano a questa maniera e bisogna fare di necessità virtù. Motivo per cui anche il cnsas si è dotato, e continua a farlo, di una rete di addetti stampa a livello locale e regionale. Non siamo ancora ai livelli di avere un operatore con telecamera, ma qualcosa si smuove. Parere personale è che preferisco fare bene un paranco piuttosto che farlo male o non farlo ma avere un video a disposizione: ma io sono un romantico e quindi destinato a perire.
    discorso interessante, al quale aggiungo che dovrebbe esserci anche una certa onestà intellettuale da parte di chi gestisce le pubbliche relazioni. non basta essere abili veloci e accattivanti, a volte penso sia necessario dire la verità a costo di qualche like in meno....ma tanti episodi mi fanno credere che in certi enti si lavori più sulla propaganda che ad una corretta informazione istituzionale. tanto si fatica ad accorgersene

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •