Giomedia.it
CivilProtect2018
emergency live
Formazione EMO
Bollanti

vuoi qua la tua pubblicità?
Pagina 320 di 320 PrimaPrima ... 220270310318319320
Risultati da 3.191 a 3.195 di 3195

Discussione: Ufficiale: il coordinamento del soccorso in ambienti impervi è a capo del CNVVF

  1. #3191
    Montag, a me delle diatribe fra CNSAS e CNVVF me ne importa una cippa, ma ho vissuto e ci vivo ancora abbastanza, nel settore del soccorso, da essermi fatto un'idea piuttosto chiara della competitività degli uni e degli altri a seconda degli ambienti d'intervento. Non c'è nemmeno troppo da dover conoscere nel minimo dettaglio come funzionano gli uni piuttosto che gli altri. Ciò che rende evidenti le differenze è la capacità reale, non quella teorica, di risposta. Se uno è, a prove fatte, più competitivo di un'altro, una ragione c'è ed è da ricercarsi negli elementi che ti ho citato, che in base allo scenrio avvantaggiano l'uno piuttosto che l'altro. Per quanto si possa invocare, a torto o a ragione, una legge, i fatti contano e pesano nelle scelte più delle parole.

    Se poi davvero, nell'attivare le risorse, le regioni uscissero dalla loro competenze a danno del CNVVF, penso che avremmo assisitito a sentenze di condanna a carico dei soggetti, persone fisiche, che hanno sbagliato e le cose sarebbero cambiate.
    Ne conosci qualcuna? E' cambiato qualcosa?

    A me non pare, quindi vuol dire che va bene così.

  2. # ADS
    Spot
    Data Registrazione
    da sempre
    Località
    Italia
    Messaggi
    Molti
     

  3. #3192
    Ho unito le risposte attinenti dell'altro thread
    Kansas sign: Asystole. Cuz it's flat, like Kansas

  4. #3193

    OLTRE 3000 MESSAGGI
    L'avatar di montag140465
    Data Registrazione
    Jun 2003
    Località
    provincia Milano est ( ma Genova rimane nel cuore e nell'anima )
    Messaggi
    4.843
    Inserzioni Blog
    1
    Citazione Originariamente Scritto da Grasso_Malghese Visualizza Messaggio
    Montag, a me delle diatribe fra CNSAS e CNVVF me ne importa una cippa, ma ho vissuto e ci vivo ancora abbastanza, nel settore del soccorso, da essermi fatto un'idea piuttosto chiara della competitività degli uni e degli altri a seconda degli ambienti d'intervento. Non c'è nemmeno troppo da dover conoscere nel minimo dettaglio come funzionano gli uni piuttosto che gli altri. Ciò che rende evidenti le differenze è la capacità reale, non quella teorica, di risposta. Se uno è, a prove fatte, più competitivo di un'altro, una ragione c'è ed è da ricercarsi negli elementi che ti ho citato, che in base allo scenrio avvantaggiano l'uno piuttosto che l'altro. Per quanto si possa invocare, a torto o a ragione, una legge, i fatti contano e pesano nelle scelte più delle parole.

    Se poi davvero, nell'attivare le risorse, le regioni uscissero dalla loro competenze a danno del CNVVF, penso che avremmo assisitito a sentenze di condanna a carico dei soggetti, persone fisiche, che hanno sbagliato e le cose sarebbero cambiate.
    Ne conosci qualcuna? E' cambiato qualcosa?

    A me non pare, quindi vuol dire che va bene così.
    Infatti le regioni si guardano bene dall' andare fuori dalle regole e lo fanno a ragion veduta. Quando l'errore coinvolge una sala operativa basta anche una sola telefonata , fatta bene . Di questo sono stato artefice e testimone in un paio di occasioni . In altre situazioni gli input alla controparte arrivano in maniera "politica". E anche di questo ho un paio di aneddoti in mente . Posso solo dire che è cambiato l' approccio , ma anche che c'è stato un cambio generazionale e formativo dei capi squadra . Che sono l'elemento che oggi fa la differenza rispetto al passato . Ed ogni comando oggi ha un ufficio di polizia giudiziaria con precise disposizioni da attuare per tutta l' attività del cnvf , ovvero dalla prevenzione degli incendi , agli infortuni sul lavoro alla attività di soccorso . Per quanto riguarda i capetti di quartiere i segnali sono già arrivati. C'è chi ha capito , ovvero la schiacciante maggioranza , e chi no . Per quanto riguarda le sentenze non ho ancora notizie in merito , vista la lentezza del sistema giudiziario . I risultati però già si vedono . Nella maggior parte delle province non esistono più diatribe. Il resto arriverà . Non ho né dubbi né fretta . Va bene così ? Magari non ancora , ma va senz'altro meglio oggi di ieri
    Ultima modifica di montag140465; 14-10-2018 alle 13:07

  5. #3194
    se le leggi si guardano senza pregiudizi di parte, si capisce che vi è coerenza tra capacità reali e impianto legislativo. poi delle regole più chiare e meno fumose lascerebbero meno spazio a interpretazioni e conflitti, ma in italia non si può pretendere di più.
    "Quando uno si informa è molto più difficile prenderlo per il culo"

  6. #3195
    Montag lo stato ha dato in mano alle regioni la gestione della sanità e del soccorso sanitario, i VVF fanno soccorso si ma tecnico e basta mentre le regioni possono stabilire a che affidare il soccorso tecnico/sanitario con convenzioni ben precise. Toscana ha deciso di affidare il soccorso tecnico/sanitario al soccorso alpino mettendo a disposizione gli elicotteri 118 mentre la Liguria unica regione ha deciso di fare una convenzione con i VVF che come si nota non hanno l idoneità per fare elisoccorso sanitario, cosa detta anche dal capo dei VVF. I VVF hanno voglia di urlare ma il soccorso sanitario 118 e’ in mano alle regioni

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 5 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 5 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •