Giomedia.it
CivilProtect2018
emergency live
Formazione EMO
Bollanti

vuoi qua la tua pubblicità?
Pagina 302 di 323 PrimaPrima ... 202252292300301302303304312 ... UltimaUltima
Risultati da 3.011 a 3.020 di 3221

Discussione: Ufficiale: il coordinamento del soccorso in ambienti impervi è a capo del CNVVF

  1. #3011
    Per dirla tutta la distinzione tecnica va fatta tra smarriti, dispersi e scomparsi.

    Grazie al cielo (e al buon senso) le prefetture 99 volte su 100 vengono a conoscenza degli interventi di ricerca e recupero dispersi in montagna quando leggono il giornale e l'intervento è già concluso da un pezzo.

    Dopodichè quando va bene il coordnamento si concretizza nel mettere a disposizione una sala riunioni nella quale tutti espongono le notizie in loro possesso e quanto possono fare per il caso in questione.
    Altrimenti se vogliono allargarsi ed entrare nel merito... Rigopiano docet.

    Ah si: qualche volta capita che il soccorso alpino sia chiamato anche quando montagna/terreno impervio non c'entrano. Ci sta che in queste situazioni il responsabile faccia presente che questo esula dal mandato del proprio ente e quindi non sussiste l'obbligo di intervento. Andarci può essere per fare una cortesia istituzionale o quando si dispone di risorse che altri non hanno (cani molecolari, tecnologie particolari); non andarci, come alcune volte è successo e senza che nessuno abbia potuto dire niente, ci sta quando gli altri pensano di trattarlo come un'associazione dopolavoristica dei pompieri. A questo punto va bene che si arrangino. Per fortuna di situazioni così ce ne saranno forse un paio in tutta itaglia.
    Ultima modifica di Stravecchio De Vecchionis; 27-06-2018 alle 09:10

  2. # ADS
    Spot
    Data Registrazione
    da sempre
    Messaggi
    Molti
     

  3. #3012
    Io, a dire il vero, non ho ancora capito a cosa vi riferite quando parlate di coordinamento dei soccorsi in ambiente impervio. Nelle ricerche, fatto salvo che la denuncia la raccolglie il Maresciallo dei Carabinieri e i tempi della ricerca li stabilisce la Prefettura, coordinare è sovrapponibile a condurre tecnicamente le squadre. Se uno invece si fa male in montagna e chiama il 118,e il 118 mi dice di andare sul posto, io lo raggiungo, metto in sicurezza, stabilizzo e lo porto via; non credo ci sia troppo da smacchinare su chi decide cosa. Se arrivano anche i Vigili del Fuoco dovrebbero limitarsi a fare il loro, trovo ridicolo se pretendono di manovrare le corde e barella con il Soccorso Alpino sul posto. Ma prima di aggrapparsi a leggi e regolamenti che spesso sono interpretati come conviene, dovremmo capire il vero senso del verbo coordinare.

  4. #3013
    Citazione Originariamente Scritto da soccorritorealpino Visualizza Messaggio
    intanto vi è una differenza tra scomparsi e dispersi.
    poi, in ogni piano prefettizio che trae ispirazione dalla legge succitata, c'è questo paragrafetto:

    individuare, d'intesa con i Vigili del Fuoco ed il
    Soccorso Alpino, l'eventuale presenza di
    circostanze ambientali (zona montuosa, impervia e o
    stile, ambiente ipogeo) tali da rendere
    applicabili le disposizioni di cui alla normativa v
    igente per il Corpo Nazionale Soccorso Alpino
    e Speleologico;


    che vuol dire che normalmente ci si comporta in un modo nelle ricerche; se tuttavia si è a conoscenza, o si viene a conoscenza di un terreno con determinate caratteristiche morfologiche ecc. , D'INTESA (e non d'imperio) ci si accorda per attivare il piano specifico (leggasi NORMATIVA VIGENTE) per gli ambienti di montagna.
    tradotto: la ricerca viene coordinata dal prefetto in accordo con l'eventuale magistrato, il sindaco del comune interessato e le forze dell'ordine, in cui l'aspetto tecnico è gestito dai VVF ,fatte salve le zone ed i terreni di montagna e impervi, dove - viste le maggiori esperienze, attività formative, conoscenze e capacità e soprattutto le leggi in vigore - il soccorso alpino ha un ruolo di maggior rilievo sulla conduzione tecnica dell'operazione. ciò non vuol dire, come forse qualcuno pensa (forse perchè è abituato a lavorare così), che arriva il soccorso alpino e quindi d'ora in poi tutti gli altri sono dei cretini, ma che le scelte tattiche sulla ricerca passino in maniera non arbitraria anche dal soccorso alpino.

    oltre ad essere così per legge, non mi sembra un sistema irragionevole.
    Questo è molto logico e ragionevole

  5. #3014
    Citazione Originariamente Scritto da Grasso_Malghese Visualizza Messaggio
    Questo è molto logico e ragionevole
    ma è solo questo che il soccorso alpino sostiene... avere voce in capitolo quando l'ambiente e le circostanze lo richiedono. e non essere trattati come manovalanza (e anche un po' di boria, siamo onesti!) da chi spesso non sa nemmeno di cosa si sta parlando

    tutto qui.

  6. #3015
    Mi sono espresso in quel modo perchè ho letto con attenzione quello che hai scritto. L'equilibrio del concetto, che esprimi, sta nel come lo hai espresso, nel dettaglio e nella cura con cui hai scelto i termini.

  7. #3016
    ho provato a stralciare un piano prefettizio di territorio appenninico, quindi non regioni ad elevato tasso di turismo montano-alpinistico, su come funzionano le attivazioni di ricerca dispersi-scomparsi.

    a me sembra che di piena gestione ai VVF, per aria acqua e terra come spesso sbandierano attraverso comunicati sindacali, ce ne sia ben poca. piuttosto c'è (o dovrebbe esserci) molta collegialità e considerazione delle reciproche competenze.

    buona lettura

    La Prefettura, sentite le Forze di Polizia che hanno acquisito la denuncia
    di scomparsa nonché il Comune interessato, il Corpo Forestale dello Stato ed il
    Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, valuterà di coinvolgere nel piano di
    ricerche il Coordinamento Provinciale del Volontariato (di massima nell’ipotesi
    di cui ai punti a) e b) ed il Corpo Nazionale Soccorso
    Alpino (di massima nell’ipotesi di cui al punto c) che avrà un preminente ruolo
    nello svolgimento delle ricerche in particolare di persone scomparse in aree
    appenniniche, secondo quanto indicato in premessa.
    [...]
    Sempre la Prefettura, d’intesa con le Forze di Polizia ed il Comune
    interessato, individuerà la sede del Centro di Coordinamento delle ricerche che
    potrà essere anche mobile in funzione delle effettive esigenze operative.

    [...]

    Il Corpo Nazionale Soccorso Alpino provvede, nell’ambito delle proprie
    competenze e, in particolare, in territorio montano, in ambiente ipogeo e nelle
    zone impervie del territorio provinciale, a mettere a disposizione e a
    impiegare operatori e squadre specializzate, che verranno ritenute necessarie
    dalla Prefettura e/o dal coordinatore operativo, sentiti anche gli altri enti e
    forze dell’ordine coinvolti nella ricerca, secondo il piano di ricerca attivato,
    anche in relazione allo scenario della scomparsa.
    Un preminente ruolo viene assunto dal Soccorso Alpino nella ricerca di
    persone
    scomparse
    scomparse
    in aree appenniniche, raggiungibili o meno attraverso la
    rete sentieristica, secondo quanto previsto in premessa e dall’art. 1 della Legge
    21 marzo 2001 n. 74.
    La ricerca di persone scomparse in ambiente
    montano, ipogeo o impervio (intendendosi per ambiente impervio quelle
    porzioni del territorio che, per ragioni geomorfologiche o ambientali non
    siano esplorabili in sicurezza senza adeguato equipaggiamento ed
    attrezzatura alpinistica e relativa preparazione), e' specificamente disciplinata
    dalla legge 21 marzo 2001, n. 74, articolo 1, comma 2 e dalla legge 27
    dicembre 2002, n. 289 articolo 80, che ne incardina le funzioni di
    coordinamento sul Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico, nel
    quadro delle competenze assegnate al Club Alpino Italiano dalla legge 26
    gennaio 1963, n. 91.

  8. #3017
    A spanne, gli interventi di ricerca persona genericamente intesi fatti dal soccorso alpino saranno 8, 900 all'anno.

    Di questi, che vedano coinvolte le prefetture saranno neanche una decina.

  9. #3018

    OLTRE 3000 MESSAGGI
    L'avatar di Giosuè
    Data Registrazione
    Sep 2010
    Località
    Lago di Como
    Messaggi
    5.740
    Peccato.....

  10. #3019
    Forse perchè non erano scomparse, ma si erano soltanto perse e non sapevano come ritrovafre la strada?

  11. #3020
    Citazione Originariamente Scritto da Grasso_Malghese Visualizza Messaggio
    Forse perchè non erano scomparse, ma si erano soltanto perse e non sapevano come ritrovafre la strada?
    ad ogni modo, siano le persone perse, disperse, smarrite o scomparse e ci sia o no la prefettura di mezzo, il fatto è che la pretesa dei pompieri di essere plenipotenziari di ogni intervento di soccorso o la facoltà arbitraria di ingaggiare l'ente X o Y che vanno da sempre sostenendo, non è prevista da nessuna delle leggi dello stato, dai piani delle prefetture e tantomeno dal buon senso.
    Bisogna mettersi il cuore in pace e iniziare a pensare che "tutto intorno a te" era solo lo slogan della vodafone di qualche anno fa, ma nella realtà le cose sono più complesse. e che la Professionalità di tanti corpi dello stato o enti, ancorchè non retribuita, sia da considerare di serie A e non solamente un'accolita di persone volenterose che sognano l'avventura.
    "Quando uno si informa è molto più difficile prenderlo per il culo"

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •