Giomedia.it
CivilProtect2018
emergency live
Formazione EMO
Bollanti

vuoi qua la tua pubblicità?
Pagina 303 di 303 PrimaPrima ... 203253293301302303
Risultati da 3.021 a 3.028 di 3028

Discussione: Ufficiale: il coordinamento del soccorso in ambienti impervi è a capo del CNVVF

  1. #3021
    Citazione Originariamente Scritto da Stravecchio De Vecchionis Visualizza Messaggio
    Per dirla tutta la distinzione tecnica va fatta tra smarriti, dispersi e scomparsi.
    CUT
    La distinzione non è soltanto una questione semantica.

    Se la persona è dispersa o scomparsa (in entrambi i casi la persona non ha più dato notizie di sè) l'autorità prefettizia deve essere avvisata.

  2. # ADS
    Spot
    Data Registrazione
    da sempre
    Località
    Italia
    Messaggi
    Molti
     

  3. #3022
    Difatti non è semantica. E' tecnica e di contenuto. Nel concreto, a seconda del caso le azioni intraprese sono diverse.

    Non dubito che le ffoo avvisino chi spetta loro di avvisare, come anche che questo abbia un effettivo risvolto sull'andamento dell'intervento in neanche il 2% delle volte (arrotondato per eccesso).
    Almeno per quanto riguarda i soccorsi oggetto del td.

  4. #3023
    Sono convinto che sia così, ma se è previsto che il primo che ne ha notizia, di persona dispersa o scomparsa, avvisi l'autorità prefettizia, non ci si ongono domande di opportunità: si fa e basta. Sarà l'autorità a valutare se sia il caso di attivare altri soggetti.

    Poi mi pare altrettanto evidente che chi riceve la notizia si attivi, per quanto di propria competenza, senza dover aspettare il via libera. Il coordinamento con ulteriori forze, che dovessero scendere in campo, seguirà secondo quanto previsto dai protocolli.

  5. #3024
    ciao a tutti, e da un po che vi seguo e non trovo mai il tempo per scrivere.. come montag sono pure io un vigile del fuoco anche se volontario appartenente a un distaccamento volontario della prov del vco (Verbania) piemonte. La nostra provincia insiene a quelle di Belluno e Sondrio, lasciando stare quelle a statuto speciale, sono le uniche riconosciute interamente montane. Sono presenti sul territorio: vvf comando di Verbania + dist. permanente Domodossola + 9 dist. volontari - x delegazione valdossola soccorso alpino circa 10 stazioni - sagf guardia di finanza sede Domodossola. Negli anni passati c'e stata diciamo molta "lotta" tra soccorso alpino e vvf e direi dovuta principalmente alla "resistenza" del soccorso alpino a non volere collaborare con i vvf. Da un paio di anni invece le cose sono abbastanza cambiate e ormai si collabora molto di più, fatto sta che specie dall'autunno scorso sono stati parecchi gli interventi svolti in sinergia e molti quelli effettuati grazie all'utilizzo dell'elicottero dei vvf (Malpensa) invece di impegnare quello del 118.
    Ieri poi e stato siglato un nuovo accordo il primo in italia tra le 3 componenti. Allego alcuni articoli
    http://www.ossolanews.it/prima-pagin...rse-14954.html
    http://www.lastampa.it/2018/07/11/ve...OK/pagina.html

  6. #3025

  7. #3026
    scusate l'ignoranza, io nel protocollo ho capito che ci si riunisce un paio di volte all'anno e che si farà una maxi esercitazione. le informazioni dovranno circolare alla svelta e con dovizia di dettagli (cosa che non sempre succede ma dovrebbe essere, nell'interesse dell'utente, una prassi già consolidata); ma a livello pratico quindi chi parte? chi coordina?
    "Quando uno si informa è molto più difficile prenderlo per il culo"

  8. #3027
    Che sia una prassi consolidata che le informazioni e soppratutto gli allertamenti circolino in modo istantaneo o almeno veloce non so dove lo avete visto da noi questo da parte del soccorso alpino solo ultimamente dopo vari esposti e interessamento del prefetto succede.
    Mentre da parte degli enti vvf e sagf e sempre stato attuato il soccorso alpino spesso e arrivato ad avvisare gli altri solo dopo ore dall'uscita.

    In genere il coordinamento viene fatto dai tre responsabili (più alti in grado) presenti viene deciso il piano operativo e la formazione delle squadre che spesso possono essere miste ed attivate ulteriori competenze. Nel caso in cui il disperso venga rinvenuto defunto da squadre senza la presenza di gdf o vvf viene subito inviato sul posto una delle due figure in quanto sono le uniche ad avere funzione di PG.

  9. #3028
    Citazione Originariamente Scritto da alessio22 Visualizza Messaggio
    Che sia una prassi consolidata che le informazioni e soppratutto gli allertamenti circolino in modo istantaneo o almeno veloce non so dove lo avete visto da noi questo da parte del soccorso alpino solo ultimamente dopo vari esposti e interessamento del prefetto succede.
    Mentre da parte degli enti vvf e sagf e sempre stato attuato il soccorso alpino spesso e arrivato ad avvisare gli altri solo dopo ore dall'uscita.

    In genere il coordinamento viene fatto dai tre responsabili (più alti in grado) presenti viene deciso il piano operativo e la formazione delle squadre che spesso possono essere miste ed attivate ulteriori competenze. Nel caso in cui il disperso venga rinvenuto defunto da squadre senza la presenza di gdf o vvf viene subito inviato sul posto una delle due figure in quanto sono le uniche ad avere funzione di PG.
    SBAGLIATISSIMO, perchè il soccorso alpino è sempre allertato da qualche centrale operativa come 118, 115, carabinieri, finanza, polizia, prefettura, pro.civ. ,(tranne i casi in cui vede in diretta l'incidente o è interpellato direttamente da un testimone/rifugista circa un disperso: in quel caso contemporaneamente all'intervento è tenuto ad avvertire la c.o. 118 ) ; va da se che non tocca a lui decidere se e come coinvolgere altri enti, perchè sono proprio questi enti che, di norma, attivano (o dovrebbero attivare) il cnsas. lo scambio di informazioni, proprio in base a quanto appena detto, è solitamente un processo che dalle centrali operative va al soccorso alpino, e molto difficilmente viceversa. nella mia ormai ultradecennale carriera, il soccorso alpino ha sempre condiviso dati, tracce gps, informazioni, campi base, bottiglie d'acqua e quant'altro con tutti gli enti attivati, sia perchè dovere di legge (con responsabilità civili e penali annesse), sia perchè "da noi" gli altri sono considerati degni , siano essi volontari, stipendiati, civili o militari: ognuno ha il proprio ruolo (che non deve essere confuso), ma non si fanno distinzioni tra star, vassalli e servi della gleba, come invece a qualcuno piacerebbe.


    sul discorso della figura di PG, nel caso di ritrovamento del disperso senza vita, anche se ci fosse il massimo dirigente regionale dei pompieri presente sul posto, si aspetterebbe comunque il maresciallo dei carabinieri / finanza, perchè col magistrato ci parla lui. non ci sono discussioni. fine della storia. se non riesce ad arrivare sul posto, incaricano chi ha le capacità tecniche di documentare e dettagliare la scena e il contesto, senza nessun problema di sorta.
    Ultima modifica di soccorritorealpino; 19-07-2018 alle 13:36
    "Quando uno si informa è molto più difficile prenderlo per il culo"

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •