Giomedia.it
CivilProtect2018
emergency live
Formazione EMO
Bollanti

vuoi qua la tua pubblicità?
Pagina 326 di 326 PrimaPrima ... 226276316324325326
Risultati da 3.251 a 3.260 di 3260

Discussione: Ufficiale: il coordinamento del soccorso in ambienti impervi è a capo del CNVVF

  1. #3251
    COA sta per Certificato di Operatore Aereo.
    Per poterlo ottenere e, quindi per poter effettuare operazioni di trasporto pubblico (l'HEMS è una speciale tipologia di trasporto pubblico), un operatore deve soddisfare dei requisiti molto stringenti e onerosi in materia di struttura organizzativa (amministrativa, operativa, manutenzione, safety, security, ecc), qualifiche e addestramento del personale di volo, procedure operative, aeromobili, ...ecc.

    Non si tratto soltanto di un foglio carta bollata, ma è il documento che garantisce che il suo possessore è autorizzato a operare in conformità ai requisiti previsti dai regolamenti comunitari. E' anche il documento che ti dice quali operazioni un operatore può fare (è certificato a eseguire) e quali no. Per poter effettuare operazioni HEMS occorre che tale tipologia di operazioni sia riportato nela Specifica delle Operazioni allegata al COA.

    I VVF, siccome sono un corpo dello Stato, hanno sempre sostenuto di non essere obbligati a certificarsi secondo i requisiti previsti per il rilascio del COA e quindi di poter effettuare operazioni di soccorso sanitario, integrate al loro servizio di soccorso tecnico urgente, allo stesso modo degli operatori non governativi (cosiddetti privati).
    Ultima modifica di Grasso_Malghese; 14-01-2019 alle 20:50

  2. # ADS
    Spot
    Data Registrazione
    da sempre
    Località
    Italia
    Messaggi
    Molti
     

  3. #3252
    Questo intervento e’ del 2014 ma non e’ cambiato nulla nell atteggiamento dei vvf qui addirittura delirano http://www.ilpiacenza.it/cronaca/vig...tagonismo.html

  4. #3253
    Citazione Originariamente Scritto da Grasso_Malghese Visualizza Messaggio
    COA sta per Certificato di Operatore Aereo.
    Per poterlo ottenere e, quindi per poter effettuare operazioni di trasporto pubblico (l'HEMS è una speciale tipologia di trasporto pubblico), un operatore deve soddisfare dei requisiti molto stringenti e onerosi in materia di struttura organizzativa (amministrativa, operativa, manutenzione, safety, security, ecc), qualifiche e addestramento del personale di volo, procedure operative, aeromobili, ...ecc.

    Non si tratto soltanto di un foglio carta bollata, ma è il documento che garantisce che il suo possessore è autorizzato a operare in conformità ai requisiti previsti dai regolamenti comunitari. E' anche il documento che ti dice quali operazioni un operatore può fare (è certificato a eseguire) e quali no. Per poter effettuare operazioni HEMS occorre che tale tipologia di operazioni sia riportato nela Specifica delle Operazioni allegata al COA.

    I VVF, siccome sono un corpo dello Stato, hanno sempre sostenuto di non essere obbligati a certificarsi secondo i requisiti previsti per il rilascio del COA e quindi di poter effettuare operazioni di soccorso sanitario, integrate al loro servizio di soccorso tecnico urgente, allo stesso modo degli operatori non governativi (cosiddetti privati).
    Ah ora finalmente ho capito in cosa consiste questo benedetto COA. Grazie mille per la chiarezza!!!!
    Ma quindi per trasportare persone senza problemi sanitari (ad esempio verricellare una persona sul tetto della propria abitazione durante un'alluvione) questa certificazione non è necessaria?

  5. #3254
    Citazione Originariamente Scritto da Cinghialeferito Visualizza Messaggio
    Ah ora finalmente ho capito in cosa consiste questo benedetto COA. Grazie mille per la chiarezza!!!!
    Ma quindi per trasportare persone senza problemi sanitari (ad esempio verricellare una persona sul tetto della propria abitazione durante un'alluvione) questa certificazione non è necessaria?
    Conosco bene quell'intervento e quell'articolo. Tutti, più o meno, nel CNSAS lo conoscono e ringraziano per quell'articolo, che ha letteralmente ottenuto l'effetto contrario di quello desiderato. Una collezione di perle di saggezza e figure di m. che ha fatto storia non solo in regione, ma in tutta Italia. Senza volontà di fare polemica, ma i Vigili del Fuoco a Piacenza sono super sindacalizzati e hanno diversi contatti nella stampa locale, specie ne IlPiacenza che gli schiaffa in prima pagina di tutto, quindi montano polemiche enormi ad ogni cavolata. Quello che non hanno volutamente detto è che, piccolissimo particolare, non è il Soccorso Alpino a dover allertare questo o quello, ma il 118 che ingaggia l'ente più adeguato per ogni scenario. Motivo per cui proprio il 118 ha prontamente intimato a tutti i brontoloni di starsene zitti zitti.

  6. #3255
    Citazione Originariamente Scritto da Cinghialeferito Visualizza Messaggio
    Ah ora finalmente ho capito in cosa consiste questo benedetto COA. Grazie mille per la chiarezza!!!!
    Ma quindi per trasportare persone senza problemi sanitari (ad esempio verricellare una persona sul tetto della propria abitazione durante un'alluvione) questa certificazione non è necessaria?
    Quelle operazioni rientrano nell'attività di ricerca e soccorso, che sono cosa diversa dal HEMS. Gli elicotteri del 118, quasi tutti, possiedono anche la capacità tecnica e operativa per eseguire quel tipo di operazioni, che solitamente vengono effettuete in ambiente impervio, principalmente perche l'elicottero del 118 si trova piu vicino al luogo dell'evento degli elicotteri governativi e, a fronte di un pericolo di vita, è più competitivo.
    Lo scenario che prefiguri è da macroemergenza e in tale frangente dubito che l'elicottero del 118 sarebbe impiegato per quello.
    L'attività di ricerca e soccoso non è regolata a livello comunitario. In Italia, per gli elicotter non governativi vale una norma ENAC la quale stabilisce i requisiti tecnico-operativi e quelli di addestramento ed esperienza degli equipaggi.
    Ultima modifica di Grasso_Malghese; 15-01-2019 alle 11:00

  7. #3256
    Citazione Originariamente Scritto da Grasso_Malghese Visualizza Messaggio
    Quelle operazioni rientrano nell'attività di ricerca e soccorso, che sono cosa diversa dal HEMS. Gli elicotteri del 118, quasi tutti, possiedono anche la capacità tecnica e operativa per eseguire quel tipo di operazioni, che solitamente vengono effettuete in ambiente impervio, principalmente perche l'elicottero del 118 si trova piu vicino al luogo dell'evento degli elicotteri governativi e, a fronte di un pericolo di vita, è più competitivo.
    Lo scenario che prefiguri è da macroemergenza e in tale frangente dubito che l'elicottero del 118 sarebbe impiegato per quello.
    L'attività di ricerca e soccoso non è regolata a livello comunitario. In Italia, per gli elicotter non governativi vale una norma ENAC la quale stabilisce i requisiti tecnico-operativi e quelli di addestramento ed esperienza degli equipaggi.
    Ah, finalmente ho un po' di chiarezza sulla vicenda COA. Grazie Mille

  8. #3257
    Questa ricerca e’ stata coordinata dal 118 e dal soccorso alpino con L elicottero del 118 a fare le ricerche dall alto. I vvf anche se non viene detto hanno si partecipato alle ricerche ma a piedi e nel posto sbagliato.. come ho sempre detto in Toscana ci sono accordi ben precisi su chi coordina e fa ricerca dispersi in zone impervie https://www.lagazzettadelserchio.it/...onte-piglione/

  9. #3258
    Citazione Originariamente Scritto da mad doctor Visualizza Messaggio
    Questa ricerca e’ stata coordinata dal 118 e dal soccorso alpino con L elicottero del 118 a fare le ricerche dall alto. I vvf anche se non viene detto hanno si partecipato alle ricerche ma a piedi e nel posto sbagliato.. come ho sempre detto in Toscana ci sono accordi ben precisi su chi coordina e fa ricerca dispersi in zone impervie https://www.lagazzettadelserchio.it/...onte-piglione/
    E' normale in una ricerca dividersi le zone e quindi logico che il disperso non possa essere ritrovato da tutti. Se i Vigili del Fuoco hanno bonificato una zona è anche grazie a quella bonifica che si è ritrovato il disperso altrove. Quello che non deve succedere è che non vi sia coordinamento tra le forze in campo, oppure che i pompieri si improvvisino soccorritori alpini,o peggio ancora ci si scambi informazioni sbagliate per depistare la concorrenza (cose che purtroppo capitano ancora troppo spesso).

  10. #3259
    A quanto so era stato richiesto l intervento dell elicottero dei VVF di Arezzo ma e' stato negato, meno male visto che c'era già il Pegaso a perlustrare dall alto. Un minimo di coordinamento tra le forze in campo ci deve essere ma il tutto supervisionato da una persone fuori campo che prende le decisioni, in questo caso era il 118 di Viareggio con una persona addetta a questo tipo di intervento..

  11. #3260
    Citazione Originariamente Scritto da mad doctor Visualizza Messaggio
    A quanto so era stato richiesto l intervento dell elicottero dei VVF di Arezzo ma e' stato negato, meno male visto che c'era già il Pegaso a perlustrare dall alto. Un minimo di coordinamento tra le forze in campo ci deve essere ma il tutto supervisionato da una persone fuori campo che prende le decisioni, in questo caso era il 118 di Viareggio con una persona addetta a questo tipo di intervento..
    ahhaha se il drago non ha volato aveva sicuramente un problema tecnico, perchè se chiamo il 115 e dico che ho un'unghia incarnita in un prato a fianco strada in provincvia di lucca, di norma arriva il drago (se non due, che fa più scena) , 3 autobotti, 1 ucl, cinofili dalla sicilia e valle d'aosta e 3 squadre saf dalla città e si valuta l'impiego del mezzo anfibio.

    tanto sono gratis.
    "Quando uno si informa è molto più difficile prenderlo per il culo"

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 4 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 4 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •